Giochi logici, le piccole promesse apuane della matematica al campionato studentesco

0

MASSA CARRARA -( di Daniela Marzano ) – Approdate in finale nelle sezioni individuali e a squadre dei Giochi Logici del Campionato Studentesco 2016-2017, patrocinato dall’Università di Modena e Reggio-Emilia, le piccole promesse apuane della matematica si sono distinte tra tutte aggiudicandosi posizioni di prestigio e qualificandosi addirittura prime nelle categorie “Triennio individuale”, “Triennio a squadre” e “Medie individuale”.

Si è svolta sabato 1 aprile a Modena, in occasione dell’evento Play and the City (la 3 giorni dedicata a giochi, convegni e divertimento), la finale alla quale hanno partecipato circa 1000 studenti, selezionati attraverso le gare provinciali in tutta Italia come quella svoltasi a Massa il 17 febbraio scorso.

La sfida, giunta alla sua 4^ edizione, consisteva in 7 gare distinte, 4 individuali (scuole primarie, medie, biennio e triennio delle superiori) e 3 a squadre (medie, biennio e triennio delle superiori).

L’ing. Alberto Fabris, ideatore e realizzatore del progetto, con la sua Tetrapyramis® intende diffondere e sviluppare la cultura dei giochi logici in Italia, soprattutto a livello scolastico, che spaziano da labirinti a circuiti, da percorsi a battaglie navali e rompicapi sempre più difficoltosi e dai nomi originali che richiamano il lontano Giappone.

Gli alunni premiati sono stati la sedicenne Giorgia Benassi del Liceo Scientifico Marconi di Carrara arrivata prima nel “Triennio individuale”, la squadra “Siamo al settimo faro” composta da Daniele Bugliani, Ilaria Domenichelli e Gregorio Vietina sempre del Liceo Scientifico Marconi di Carrara arrivati primi nel “Triennio a squadre”, Arianna Domenichelli, prima nella categoria “Medie individuali”. A parte i vari altri ottimi piazzamenti (3°, 5°, 6°, 7° posto nelle medesime categorie), da segnalare gli ottimi risultati ottenuti dai piccoli alunni delle primarie che hanno portato a casa 7 premi, 5 dei quali ottenuti dalla Scuola Primaria Paradiso di Marina di Carrara (grazie a Claudia Dazzi,  Emanuele Rabasco, Alessia Zoppi, Giulia Massa, Edoardo Blosi), 1 della Scuola  Primaria G.Carducci – Poggioletto di Massa (Matteo Pelliccia) e uno dall’IC Gentili Frezza (Daniele Benassi).

Un segnale importante per controvertire il pensiero diffuso che nelle scuole italiane non si insegnino abbastanza matematica e logica.

No comments

*