Giovane derubata con il trucco della bicicletta

LUCCA (di Alberto Pardini) – Erano le 02.10 della notte scorsa quando al centralino del 113 è giunta la chiamata di una ragazza, in evidente stato di agitazione, che segnalava di essere appena stata vittima di uno “scippo” in piazza San Francesco, con l’autore del furto che, stando al racconto della ragazza, era in fuga in direzione delle mura.

Immediato l’intervento delle due volanti presenti nella zona, che hanno raggiunto il luogo del furto percorrendo via dei Bacchettoni e via della Quarquonia, con la speranza di intercettare il ladro. Giunti in piazza i poliziotti hanno subito notato la giovane che si stava sbracciando per attirare la loro attenzione, accanto a lei c’era un giovane che, appena notata la presenza delle volanti, si è dato alla fuga in direzione di piazza Madonna dello Stellare. Gli agenti hanno subito tentato un inseguimento, ma i dissuasori presenti in via della Quarquonia hanno bloccato il passaggio della volante, regalando al fuggitivo tempo prezioso per far perdere le proprie tracce nel buio. Nel tentativo di inseguimento a piedi, i poliziotti hanno ritrovato a terra un cellulare, risultato poi quello rubato poco prima alla ragazza.

Gli agenti hanno raggiunto quindi la vittima, una giovane ventenne lucchese, che dopo essersi calmata ha raccontato che, percorrendo in auto via della Fratta si era trovata di fronte una bicicletta abbandonata in mezzo alla strada, che ne impediva il transito; una volta scesa per rimuoverla ecco spuntare dal nulla un giovane di colore di circa 25 anni, che con una mossa fulminea le aveva strappato di mano il cellulare allontanandosi poi verso piazza San Francesco. Senza perdersi d’animo la ragazza lo ha rincorso per offrirgli dei soldi in cambio della restituzione del cellulare, ma l’arrivo delle volanti ha fatto saltare la contrattazione. Sono in corso indagini per dare un nome al giovane straniero.

Lascia un commento