Gli danno di resto una banconota falsa, e l’anziano chiama il 113

0

LUCCA – L’anziano, un 65enne, si è rivolto alla Polizia per il sospetto di avere una banconota di 20 euro non vera.
Una pattuglia della Squadra Volante ha raggiunto l’uomo presso un supermercato, dove, all’atto di pagare la spesa si era insospettito circa l’autenticità di una banconota, tanto da chiedere alla cassiera che gliela controllasse con l’apposito strumento. I sospetti dell’uomo sono stati confermati dall’esito del controllo perciò, ha pagato la spesa con i soldi buoni ed ha consegnato la banconota falsa ai poliziotti.
La banconota sarà inviata alla Banca d’Italia per l’analisi tecnica e la successiva distruzione.
La spendita di banconote false costituisce reato anche se sono state ricevute in buona fede.
Nella circostanza il signore ha fornito indicazioni sulla provenienza della banconota, riferendo di averla ricevuta in resto da un distributore di benzina.
L’uomo era sicuro di tale circostanza poichè prima di fare rifornimento aveva effettuato un prelievo al bancomat che gli aveva erogato solo banconote da 50 euro ed non aveva altri tagli da venti euro all’infuori della banconota risultata falsa.

No comments

*

“Goccia” torna in mare

LIVORNO – “Goccia” è stata restituita al mare questa mattina nelle acque dell’Area Marina Protetta delle Secche della Meloria. La tartaruga, così battezzata dagli esperti ...