“Il G7 di Lucca è stato un successo politico”

0

LUCCA – Si è conclusa con la conferenza stampa del Ministro Alfano, la riunione dei Ministri degli Esteri del G7 tenutasi nella città di Lucca il 10 e 11 Aprile, nel corso della quale grande rilievo ha avuto l’organizzazione, come evento collaterale di una sessione allargata ai Paesi mediorientali like-minded (Turchia, Giordania, Arabia Saudita, Qatar e Emirati Arabi). Con tale iniziativa i partner G7 hanno inteso dare nuovo impulso al processo di pace in Siria, rimarcando la preferibilità di soluzioni politiche rispetto ad opzioni militari.

“Il G7 di Lucca è stato un successo politico”, queste le parole del Ministro che ha inteso sottolineare la partecipazione di tutti i Paesi con spirito positivo nella costruzione di un percorso condiviso sui principali temi della politica internazionale, primo fra tutti quello riguardante la Siria.

Sotto il profilo organizzativo, il buon esito dell’evento è stato propiziato dal lavoro di preparazione preventiva in tutti gli ambiti rilevanti (ordine e sicurezza pubblica, protezione civile, raccordo interministeriale e inter-istituzionale, rapporti coi media) e dalla sinergia tra tutti gli attori coinvolti. Numerose sono state le riunioni che hanno preceduto l’evento con i rappresentanti della delegazione italiana del G7, del Cerimoniale Diplomatico della Repubblica e dell’Ufficio Stampa del Ministero degli Esteri. Gli incontri hanno consentito di mettere a punto, nel dettaglio, tutti i profili organizzativi finalizzati alla migliore collaborazione per la riuscita dell’evento. Le esigenze del cerimoniale sono state costantemente esaminate in sede di riunioni di Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, al fine di garantire la tutela delle personalità attese ed il regolare svolgimento del meeting internazionale.

Inoltre è stato attivato il Centro Operativo Comunale con la partecipazione di personale della Prefettura di Lucca oltre che di tutte le altre componenti della Protezione Civile, che ha garantito il tempestivo intervento nei casi di necessità, prevenendo rischi per la pubblica incolumità.

Grande significato simbolico ha rivestito, prima dell’avvio della due giorni G7,  la commemorazione della strage di Sant’Anna di Stazzema, alla quale sono intervenuti personalmente, oltre al Ministro Alfano, l’Alto Rappresentante UE per la politica estera, Mogherini, e il Segretario di Stato USA, Rex Tillerson, l’ambasciatrice della Repubblica Tedesca Susanne Marianne Wasum- Rainer, l’ambasciatore giapponese Kazuyoshi Umemoto, l’ambasciatrice britannica Jill Morris, il console onorario francese Isabelle Mallez, il rappresentante del Canada Marc Antoine Dumas. Ad attendera la delegazione il Prefetto di Lucca, Maria Laura Soimonetti unitamente al Sindaco di Stazzema Maurizio Verona e ai Sindaci dei Comuni della Versilia ( Viareggio, Camaiore, Pietrasanta, Forte dei Marmi, Massarosa e Seravezza)

Apprezzamento è stato personalmente espresso dal Ministro Alfano per l’encomiabile lavoro svolto dalla Prefettura, dalle Forze dell’Ordine, dai Vigili del Fuoco e da quanti hanno attivamente partecipato all’organizzazione del Vertice. Un grazie particolare ha voluto manifestare al Sindaco e alla città per l’ospitalità, auspicando che “Lucca possa essere uno spot promozionale per l’intero Paese”.

Alle parole di plauso del Ministro Alfano si uniscono quelle del Prefetto Simonetti a tutte le Istituzioni coinvolte ed ai cittadini di Lucca per aver contribuito al pieno successo dell’evento.

 

G7lucca

No comments

*