Il maresciallo dei Carabinieri Giuseppe Giangrande torna a Prato

0

PRATO – Il maresciallo dei Carabinieri Giuseppe Giangrande, rimasto gravemente ferito il 28 aprile 2013 da colpi di arma da fuoco davanti a Palazzo Chigi, è stato dimesso dall’ospedale Montecatone Rehabilitation Institute dove era stato ricoverato il 5 febbraio scorso a seguito di un aggravamento.”Giangrande ha completamente superato la fase di instabilità clinica e ha raggiunto le condizioni per poter rientrare a domicilio dove, con la collaborazione dei servizi sanitari del territorio di residenza, è previsto che possa seguire un percorso riabilitativo di minore intensità”, comunica la struttura di riabilitazione di Montecatone.”Abbiamo concordato con il Maresciallo e con la famiglia che, a tre mesi dalla dimissione, si possa programmare presso Montecatone una visita di controllo – dichiara Jacopo Bonavita, direttore dell’Unità Spinale di Montecatone – siamo molto fiduciosi in quanto la fase di addestramento dei familiari e dei caregiver è stata completata con successo e potrà consentire al Maresciallo di affrontare la quotidianità in tutta sicurezza. Giangrande – conclude Bonavita – si è avvicinato alla dimissione con un atteggiamento molto positivo, con una forte consapevolezza del percorso fatto e degli obiettivi raggiunti, pur nell’ambito di una disabilità”.Dopo aver lasciato l’ospedale, il maresciallo dei carabinieri è tornato a casa a Prato. “Finalmente siamo a casa. Ora vogliamo tornare alla normalità” afferma la figlia Martina che ha seguito il padre nel lungo percorso di riabilitazione – . Dobbiamo riadattarci – racconta all’Adnkronos -. Siamo via da tanti mesi e ancora ci vorrà del tempo per tornare alla nostra vita. I primi tempi non saranno facili ma già essere qui a casa per noi è importante”.”Sono felice che Giangrande sia tornato definitivamente a casa – afferma il sindaco Matteo Biffoni -. Giangrande è un esempio di determinazione per tutti noi, così come lo è Martina che ho incontrato in più occasioni. Anche a lei vanno i miei auguri per un momento tanto atteso”. Il sindaco annuncia che andrà presto a trovare il maresciallo “per portargli di persona il mio bentornato a Prato” ( fonte Adnkronos )

No comments

*