Il market della droga? Vicino al passaggio a livello: obbligo di firma a Viareggio per i due arrestati

0

LUCCA – Il market della droga era a Cerasomma, alle porte di Lucca. Gli spacciatori, nascosti tra le fresche frasche, aspettavano i loro clienti, fino a ieri, quando gli agenti della Squdra Volante diretta dal vice questore Leonardo Leone hanno messo fine alla loro attività e i due pusher, entrambi del Marocco, sono finiti in manette. Il via vai, vicino al passaggio al livello, aveva dato nell’occhio e la Polizia ci ha messo poco a scoprire lo strano “giro”. La volante di turno, ieri,  ha notato un’auto in sosta con due persone all’esterno e una donna alla guida. I tre, vedendo gli agenti, hanno cercato di avvisare gli spacciatori poi si sono dileguti, mentre il pusher e il suo complice, che da quanto riferito dalla Polizia aveva appena ricevuto il denaro per la dose di cocaina appena venduta, sono stati arrestati dopo un inseguimento. La loro Punto è risultata rubata a Firenze e i soldi, provento dello spaccio, sono stati sequestrati. Processati con il rito direttissimo, sono stati condannati a sei mesi e rimessi in libertà con l’obbligo di firma giornaliero al commissariato di Viareggio.

No comments