“Il Pd? Un partito allo sbando, vergogna per la sospensione di Betti e Romanini”

0

VIAREGGIO – “In un partito allo sbando dove ne succede di tutti i colori, non può certo fare meraviglia che una commissione di garanzia arrivi ad emettere un verdetto assurdo come nel caso di Viareggio”. Il commento sul “caso Betti” (  leggi anche: Leonardo Betti sospeso per 6 mesi: ieri la decisione dei probiviri del Pd , Betti sospeso dal Pd: “Sono esterrefatto” e Sospensione dal Pd, Betti: “A deferirmi è stato chi era già sotto giudizio” ) è di Emiliano Favilla, in forza a Rifondazione Comunista: “Tutta la città sa  del comportamento politicamente scorretto dei due consiglieri del. PD Sandra Mei e David Zappelli che per complottare contro il sindaco (con mandante ben individuata ) si sono alleati con tutta l’opposizione di destra. E’ noto anche che, soprattutto e a seguito del comportamento dei citati consiglieri, la Città di Viareggio si trova a subire i drastici effetti del dissesto  e del commissario prefettizio. La Commissione di Garanzia del PD, pur con il vento del Renzismo in poppa, non poteva comunque assolvere i due consiglieri perché sarebbe stato clamoroso , così ha cercato, con la banale pretesa di una insignificante lettera, di  sospendere anche Betti e Romanini. Anche se la loro sospensione è di entità minore rispetto a quella dei due consiglieri, e’ più che sufficiente per escluderli dalla prossima partita elettorale di primavera. L’obbiettivo degli attuali manovratori Renziani del PD nazionali e locali e’ quello di trovare tutti gli espedienti, come e’ successo con Cofferati, per lasciare in campo quelli che sono più disponibili ad alleanze con la  destra per  la “grande ammucchiata”. Una vergogna, e trovo strano non ci sia una ribellione degli iscritti di fronte a certi scandali”.

No comments

*