Immortalato dalle telecamere a infrarossi, aveva rubato in un bar

0

LIVORNO –  La Questura di Livorno con i “Falchi” della Squadra Mobile ha denunciato il giovane straniero autore del furto aggravato perpetrato in danno del Carolina Cafè del 19 ottobre grazie alle telecamere ad infrarossi installate all’interno dell’esercizio.
Il giovane identificato per B.R. nato in Marocco nel 2000, dorme in un fondo abbandonato in Livorno, dove veniva rinvenuto a terra un giubbotto con cappuccio marca Ciesse piumini di colore camouflage che aveva indossato al rovescio per perpetrare il furto.
Presso il locale Gabinetto di Polizia Scientifica venivano effettuati i rilievi fotografici su detto indumento, sull’anello ed il bracciale da lui indossati al momento del furto, ben evidenziati dalle immagini delle telecamere di sorveglianza del bar.
Quindi il personale operante procedeva al sequestro dell’anello, del bracciale e del piumino e contestava al giovane straniero il reato di furto aggravato.
Da sottolineare che l’uomo è colui il quale nella tarda serata di mercoledì ha danneggiato gli arredi urbani in questo centro cittadino a bordo di un SUV rubato mettendo a repentaglio l’incolumità dei cittadini che in quel momento si trovavano nella zona.

No comments

*