In arrivo i treni Swing e Jazz. Più puntualità, comodità e informazione per i pendolari della Toscana

0

FIRENZE  – In arrivo i treni Swing e Jazz. Più puntualità, comodità e informazione per i pendolari della Toscana.

I nuovi treni, che vanno ad ammodernare e potenziare la flotta regionale toscana di Trenitalia, sono stati presentati al Presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, dal direttore della Divisione Passeggeri Regionale di  Trenitalia, Orazio Iacono, questa mattina, alla stazione di Firenze Santa Maria Novella.

Sono treni progettati e realizzati secondo le più avanzate concezioni di ingegneria, con accessori e dotazioni tecnologiche all’avanguardia, tali da elevare i correnti standard di affidabilità, puntualità, comfort, security e informazione ai passeggeri.

Gli Swing, realizzati dalla Pesa, sono moderni convogli diesel con un’offerta di 161 posti a sedere (2 postazioni per persone a mobilità ridotta), destinati a viaggiare sulle linee non elettrificate. Il treno può raggiungere la velocità di 130 chilometri orari ed è dotato di monitor  e  apparati audio per una migliore  comunicazione con i passeggeri. Inoltre, sono installate sei telecamere interne e quattro esterne per garantire una video sorveglianza a 360 gradi.

A oggi sono tre i convogli già presenti nell’impianto di Pisa, pronti a viaggiare sulla linea Lucca – Aulla non appena saranno completate le procedure, in fase ormai conclusiva, per l’omologazione sul territorio nazionale.

La commessa degli Swing, del valore di circa 56 milioni di euro per complessivi 13 treni,  prevede l’arrivo in Toscana di tutti i nuovi convogli entro la fine del 2015. Due sono stati acquistati da Trenitalia e 11 dalla Regione Toscana. I primi Swing entreranno in servizio sulla linea Pisa – Lucca – Aulla andando progressivamente a sostituire, entro la fine dell’estate, gran parte dei treni  attuali. Poi la restante parte dei nuovi diesel entrerà in esercizio nel bacino senese.

 

I Jazz, realizzati dalla Alstom, sono i treni dedicati alle linee elettrificate ed offrono fino a 290 posti a sedere (con 2 postazioni per persone a mobilità ridotta). Il treno, che può raggiungere la velocità di 160 chilometri orari, è caratterizzato da interni open space, corredati da sedute ergonomiche che offrono un particolare comfort ai passeggeri. Presenti inoltre prese di corrente, display informativi e altoparlanti. L’impianto di video-sorveglianza in ogni carrozza garantisce la massima serenità di viaggio. Le pedane retrattili e gli accessi a raso agevolano l’ingresso a bordo anche a persone con difficoltà motorie.

A partire dalla seconda metà del 2015 è previsto l’inizio della fornitura di 12 Jazz, da 290 posti che saranno in servizio principalmente sulle linee del nodo metropolitano fiorentino: Firenze – Prato – Pistoia, Firenze – Valdarno e Firenze – Empoli.

L’investimento previsto per i 12 Jazz è di circa 80 milioni di euro e fa parte dell’intesa preliminare al contratto ponte tra Trenitalia e Regione Toscana.

Tutti i nuovi treni si contraddistinguono per il nuovo look, lo stesso degli ultimi Vivalto, che intende offrire una rinnovata e omogenea identità visiva a tutti i treni regionali di Trenitalia. La stessa che connota la livrea esterna dei bus di Busitalia e Ataf.

Iniziata a fine 2012, lo scorso dicembre si è intanto completata la consegna alla Toscana di 150 carrozze a doppio piano Vivalto. La fornitura ha comportato un investimento totale, a carico di Trenitalia, di 150 milioni di euro.

In parallelo alla consegna dei nuovi treni, prosegue il programma di rinnovo “face lift” delle rimanenti vetture elettriche media distanza, entro il 2015 circa l’85% dei passeggeri regionali della Toscana viaggeranno su treni composti da vetture nuove o interamente rinnovate.

 

No comments

*