In crescita il turismo in Versilia rispetto al 2013.

0

LUCCA –  L’estate più piovosa dell’ultimo decennio alla fine si è rivelata meno dannosa del previsto sul fronte dei flussi turistici nel nostro territorio. Addirittura, a livello provinciale, i mesi di luglio, agosto e settembre 2014 hanno fatto registrare il picco più alto di arrivi(*) da 15 anni a questa parte sul territorio pari a 408.934 turisti ospitati nelle strutture ricettive. Lo testimonia l’analisi dell’Ufficio turistico della Provincia di Lucca che ha elaborato il report sui primi 9 mesi del 2014 dopo aver presentato, a fine agosto, la rilevazione del primo semestre. Si tratta di dati raccolti e analizzati dalla Provincia in base alle comunicazioni pervenute dalle strutture ricettive autorizzate sul territorio.

Il periodo estivo (luglio-agosto-settembre) ha generalmente migliorato i dati registrati nei primi sei mesi. I dati indicano un incremento di arrivi e presenze turistiche complessive sul territorio provinciale nei primi nove mesi del 2014 rispetto allo stesso periodo del 2013: rispettivamente +2,3% e +1,2%.

Il dato è migliore per la Versilia che incrementa gli arrivi del 4,1% e le presenze del 2,1%, mentre la Lucchesia (Piana di Lucca, Mediavalle e Garfagnana) registra un -0,7% di arrivi e un saldo negativo di -1,0% di presenze rispetto all’anno precedente.

Per quanto riguarda la Lucchesia, il periodo estivo segna comunque un significativo recupero rispetto ai primi sei mesi che avevano registrato un saldo negativo. A livello più generale gli elementi di analisi portano a riassumere che c’è una conferma della ripresa degli arrivi e delle presenze italiane che compensano le minori presenze degli ospiti stranieri.

 «Il dato dei flussi turistici per i primi nove mesi – dichiara il presidente della Provincia, Stefano Baccelli va considerato positivamente. Una boccata d’ossigeno, soprattutto in un periodo così critico dal punto di vista economico per il nostro Paese. Bisogna quindi proseguire con un’azione sempre più coordinata, a livello territoriale, facendo sistema e portando avanti, in particolare, le grandi progettualità che possono dare un ritorno per tutto il territorio provinciale: Puccini in primis, poi le tradizioni culturali, artistiche ed enogastromiche del territorio, Lucca Comics and Games che, come abbiamo visto, ha ricadute positive non solo sul capoluogo e dovremmo riuscire a valorizzare maggiormente alcuni eventi che rappresentano tradizione ed eccellenza per la provincia, quali il Carnevale di Viareggio, il Lucca Summer Festival, ma anche specificità territoriali, quali ‘La Valle del Bello e del Buono’ o Palazzo Mediceo a Seravezza».

 Il report è stato illustrato oggi (giovedì 27 novembre) a Palazzo Ducale dagli amministratori e dai funzionari provinciali agli addetti ai lavori del settore turistico.

 

No comments

*