Inaugurato l’impianto di cogenerazione della Lucart di Castelnuovo

0

CASTELNUOVO GARFAGNANA – Festa grande a Castelnuovo Garfagnana per l’inaugurazione del primo impianto in Italia che utilizza i gas di scarico della centrale a turbogas per l’essiccazione della carta, un impianto di cogenerazione con ecorecupero integrato realizzato per Lucart group dalla Valmet, la multinazionale finlandese con sedi a Calenzano e Bagno a Ripoli. Costato circa 4 milioni di euro e alcuni mesi di lavoro, adesso è completamente testato e permetterà di far risparmiare alla Lucart 3,5 milioni di metri cubi di metano l’anno e ridurrà le emissioni di CO2 in atmosfera di 7.000 tonnellate ogni anno. Secondo il presidente della Regione si tratta della conferma che la Valle del Serchio è una delle realtà più dinamiche della Toscana, quella che si è rimboccata le maniche e – grazie all’opera intelligente del capitalismo familiare – e ha saputo reagire alla crisi. Ha poi aggiunto che la Toscana deve diventare di più una regione della costa e che sono investimenti e soluzioni come quella inaugurata oggi che possono dare un contributo decisivo in questa direzione. Ha aggiunto che entro il 2015 conta che sia completata la realizzazione del collegamento ferroviario della Darsena Toscana con la rete nazionale e che presto parlerà con il nuovo amministratore delegato di Anas per ottenere che l’appalto per la realizzazione della Tangente nord est, cioè della Circonvallazione di Lucca, parta nel più breve tempo possibile. Il presidente ha quindi concluso invitando i numerosi imprenditori locali presenti all’inaugurazione dell’impianto a partecipare ai bandi comunitari che permetteranno di utilizzare i fondi europei destinati alla ricerca e allo sviluppo, dichiarandosi infine disponibile a favorire i prossimi progetti di svilup po industriale e produttivo. Lo stabilimento Lucart di Castelnuovo Garfagnana è stato acquisito dal gruppo lucchese nel 2012 e oggi dà lavoro a 125 addetti, è in grado di produrre 50.000 tonnellate l’anno di manufatti cartari, a partire da tutti quelli a marchio Tenderly e si è dotato di 4 nuove linee produttive, oltre al nuovissimo impianto inaugurato oggi. Il gruppo Lucart ha 6 stabilimenti produttivi, produce 300.000 tonnellate di carta l’anno, fattura circa 400 milioni di euro e dà lavoro a 1.200 dipendenti, oltre 800 dei quali in provincia di Lucca.

No comments

*