Incastrata dalle telecamere, barista denunciata

0

LUCCA – A finire nei guai è stata la proprietaria di un bar del comune di Lucca, denunciata per furto aggravato in danno di una cliente, incastrata dalle proprie telecamere che pensava di averne stoppato la registrazione. Una anziana signora si è rivolta al 113 riferendo di avere subito il furto di 500,00 euro all’interno di un bar dove stava facendo colazione. Una pattuglia della Squadra volante è andata sul posto ed ha sentito la signora in merito ai fatti. La donna ha riferito ai poliziotti di avere lasciato il portafoglio per qualche minuto sul bancone del bar e quando è stato il momento di pagare si è accorta che gli erano spariti i soldi. Al momento del fatto, all’interno del bar oltre alla barista vi era un altro anziano avventore. I poliziotti hanno perciò sentito l’uomo che ha confessato di avere inizialmente nascosto il portafoglio per fare uno scherzoall’amica, affermando che non era sua intenzione rubare i soldi. Nella circostanza la proprietaria del bar, alla presenza dei poliziotti, esortava l’anziano cliente a restituire i soldi ma l’uomo, con fermezza, sosteneva di aver solo spostato il portafogli per burlarsi dell’amica ma di non averlo neanche aperto. Gli agenti per far luce su quanto accaduto all’interno del bar, accortisi della presenza di una telecamera di sicurezza, hanno deciso di visionare le immagini registrate. Il risultato è stato sorprendente ed inaspettato, poichè il sistema di videosorveglianza ha immortalato la proprietaria del bar nel momento in cui asporta le banconote dal portafoglio della cliente e le nasconde all’interno di una confezione vuota di latte che butta nella spazzatura. La barista davanti all’evidente prova ha tentato di giustificare la cosa dicendo che anche le voleva fare uno scherzo alla cliente. Per questo “scherzo” è stata denunciata in stato di libertà per furto aggravato (e forse ha perso due clienti).

La Polizia di Stato ha poi denunciato un 35 enne lucchese per millantato credito. Una pattuglia della Polizia è intervenuta presso un bar del centro storico di Lucca, dove era stato segnalato un uomo inveire verso la barista che si rifiutava, giustamente, di servirgli da bere, considerato l’evidente stato di ebbrezza alcolica in cui versava. I poliziotti hanno cercato di riportare alla calma l’uomo che, malvolentieri, si è allontanato dal posto. Dopo qualche minuto la pattuglia della polizia è stata nuovamente inviata al bar dove lo stesso uomo di prima si era ripresentato.
Questa volta però la sua disapprovazione è stata indirizzata verso i poliziotti, minacciati di essere messi in cattiva luce con un “alto funzionario della Polizia, suo amico”, nominando il nome di battesimo del funzionario. L’uomo ha così rimediato una denuncia per millantato credito e sarà sanzionato per la ubriachezza molesta.

Ciro Costagliola

No comments

*