Inferno di Dan Brown a Firenze

0

FIRENZE – Sembrerebbe ufficiale: le riprese di ‘Inferno’, l’ultimo dei quattro romanzi di Dan Brown – due già film – della fortunata serie di ‘Angeli e demoni’ e de ‘Il Codice da Vinci’, inizieranno in Italia ad aprile 2015. Il professor Robert Langdon, protagonista degli intricati gialli esoterici, torna dunque in azione a Firenze, alle prese con un’amnesia e con un agghiacciante enigma attorno all’Inferno dantesco. Il libro è ancora ai primi posti delle classifiche dei più venduti. A interpretare Langdon sarà ancora una volta Tom Hanks diretto nuovamente da Ron Howard.

Della realizzazione della pellicola sul quarto libro della saga – la Sony ha infatti saltato al momento il terzo, ‘Il simbolo perduto’ – se ne parlava da tempo, ma il dubbio era quando, visti gli impegni del protagonista e del regista. Adesso, secondo quanto scrivono Empire, Deadline e numerosi siti oltreoceano, la data è certa. L’adattamento per il grande schermo è stato scritto da David Koepp. Coppia collaudata quella Hanks – Howard: nei panni del docente di simbologia, infatti, troveremo sempre Hanks; e a dirigere questo terzo adattamento per il cinema dell’opera di Brown (dopo Il Codice da Vinci e Angeli e demoni) Howard.
Ambientato in Italia, tra Firenze e Venezia (con una parentesi a Istanbul), ‘Inferno’ pone stavolta al centro della vicenda uno dei lavori più complessi e dell’intera storia della letteratura mondiale, la Divina Commedia di Dante Alighieri. A produrre il film insieme alla Sony la Imagine Entertainment, dello stesso Howard e del socio Brian Grazer. Il profilo di Dante che ci guarda dalla copertina è il motore mobile di un thriller che di “infernale” ha molto. Langdon si sveglia in una stanza d’ospedale, stordito, sedato, ferito alla testa, gli abiti insanguinati su una sedia, ricorda a stento il proprio nome, non capisce come sia arrivato a Firenze, chi abbia tentato di ucciderlo e perché i suoi inseguitori non sembrino affatto intenzionati a mollare il colpo. Barcollante, la mente invasa da apparizioni mostruose, il professore deve scappare. Aiutato solo dalla giovane dottoressa Sienna Brooks, soccorrevole, ma misteriosa come troppe persone e cose intorno a lui, deve scappare da tutti. Comincia una caccia all’uomo in cui schieramenti avversi si potrebbero ritrovare dalla stessa parte, in cui niente è quel che sembra.
Nel cast probabilmente ci saranno anche attori italiani. Chissà che il regista non scelga Pierfrancesco Favino che con lui aveva già recitato in Angeli e Demoni o Roberto Benigni grande esperto di Dante e soprattutto già premio Oscar.
Dan Brown non ha avuto meno fortuna al cinema: ‘Il Codice da Vinci’ (2006) ha incassato globalmente 758 milioni 239 mila sterline, mentre ‘Angeli e demoni’ (2009) ne ha totalizzate 485 milioni 930 mila.

No comments