Inseguimento Rom Firenze, Stella (FI): “Sindaco proclami il lutto cittadino giorno funerali Duccio” “Chiudere i campi rom, realtà intollerabile e ingestibile”

FIRENZE – “Il sindaco Dario Nardella proclami il lutto cittadino per il giorno dei funerali di Duccio Dini”, il ragazzo di 29 anni travolto, mentre viaggiava a bordo del suo scooter, da un gruppo di rom che si stavano inseguendo a bordo di due auto, per un regolamento di conti all’interno del clan di appartenenza. Lo chiede il vicepresidente del Consiglio regionale della Toscana, Marco Stella (Forza Italia). “Come è stato proclamato il lutto cittadino in altre tragiche occasioni che hanno funestato la nostra città – sottolinea Stella – credo sia doveroso farlo per onorare la memoria di un giovane senza colpa, vittima della criminalità e soprattutto vittima di un sistema che tollera la proliferazione di sacche di illegalità cittadine”.
“Il punto ineludibile della questione – evidenzia il vicepresidente dell’Assemblea toscana – è la presenza di campi rom in città. Noi lo sosteniamo da anni: vanno sgomberati e smantellati. Oltre a essere costati alle casse comunali 31 milioni di euro in 12 anni, i campi si sono dimostrati inadeguati a risolvere il problema dell’integrazione e a superare comportamenti troppo spesso al limite della legalità. Un’amministrazione comunale responsabile deve avere il coraggio di dire ‘basta’ a questa impostazione assistenzialista fatta con i soldi dei fiorentini, e totalmente fallimentare”. Da Stella arrivano “sentite condoglianze alla famiglia Dini, a nome mio personale e di tutta Forza Italia Firenze”.

marco stella