Inseguito dai carabinieri, si ferma e li prende a calci e pugni: arrestato

0

E’ accaduto ieri, all’alba, Erano circa le 5 mattina e una pattuglia dell’aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Massa, mentre effettuava il consueto sevizio di prevenzione, notava un autoveicolo zigzagare lungo via Marina Vecchia. Nonostante l’accensione dei sistemi luminosi e acustici (lampeggianti e sirene) il conducente dell’auto non dava segni di volersi fermare all’alt intimatogli dall’autoradio. Solo dopo quasi 2 chilometri fermava la sua corsa, ne discendeva un cittadino italiano, P.D. del 1983 e con precedenti, che si scagliava contro i due carabinieri che tentavano di controllare lui e i documenti dell’auto. Non sono serviti i tentativi dei militari di calmare il giovane, anzi il ragazzo tentava di colpire i militari con calci e pugni cercando di non farsi identificare e per non sottoporsi alla prova dell’etilometro.

I carabinieri, dopo essere riusciti ad ammanettarlo, l’hanno accompagnato in caserma per redigere gli atti del caso e quando il ragazzo si è calmato, una volta negli uffici, si è sottoposto alla prova dell’etilometro: la sua percentuale di alcol nel sangue era di 1,81 mg/L, tre volte tanto il tasso alcolemico consentito per la guida di un autoveicolo. Arrestato per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale, lesioni personali e guida sotto gli effetti dell’alcol,  il giovane è stato processato per direttissima.

 

No comments

*