Inseguito e preso, il pusher aveva con sè quasi mezzo chilo di “bianca”

0

PRATO – Il modulo operativo di Strategia di Sorveglianza Mirata, che predilige il costante rafforzamento dell’attività di prevenzione nei “punti caldi” della città, applicato su preciso impulso del Questore di Prato Filippo Cerulo all’azione di controllo del territorio del capoluogo pratese, ha conseguito ieri pomeriggio un nuovo importante risultato nell’arresto, compiuto dalle Volanti nella zona di Borgonuovo, di un giovane pusher marocchino. Gli agenti hanno anhe sequestrato più di 400 grammi di cocaina purissima che, una volta tagliata, nella vendita al dettaglio avrebbe potuto fruttare una somma superiore ai 50.000 euro.

Foto 2

Erano le ore 14.30 circa, infatti, quando un equipaggio delle Volanti, nel corso di attività di controllo del territorio effettuata per il “punto caldo” dei giardini pubblici di via del Campaccio, decideva di procedere all’identificazione di un individuo sospetto che camminava in strada, un nordafricano, tenendo particolarmente stretto a sé un marsupio, dandosi immediatamente alla fuga all’avvicinamento degli Operatori della Polizia di Stato, cercando così di far perdere le proprie tracce. Ne nasceva un lungo e serrato inseguimento a piedi, che si snodava lungo le vicine via Arbia, via Wangen e via dei Gobbi, dove lo straniero è stato placcato e definitivamente bloccato nonostante la viva resistenza opposta, con gli Agenti che, sottopostolo ad accurato controllo, lo hanno trovato in possesso, all’interno del marsupio, di una cospicua quantità di materiale atto al confezionamento di dosi di droga, quali un rotolo di carta stagnola, un rotolo di pellicola di cellophane, circa 150 piccoli sacchetti di cellophane nonché di due telefoni cellulari e di quattro grossi involucri, ciascuno racchiuso in altrettanti sacchetti di plastica, contenenti sostanza stupefacente di tipo cocaina per complessivi 409,87 grammi, tutto nell’immediatezza sequestrato. Compiutamente identificato il pusher per un ventiquattrenne marocchino clandestino sul T.N. e con precedenti specifici, è stato pertanto condotto in Questura e definitivamente tratto in arresto nella flagranza dei reati di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale

 

No comments

*