Internet, i Carabinieri scoprono l’ennesima truffa

0

PISA – Scoperta dai Carabinieri della Stazione di Pomarance l’ennesima truffa effettuata mediante internet. Ai primi di aprile un impiegato quarantenne di Pomarance si è recato presso quella Stazione Carabinieri ed ha denunciato che circa due settimane prima, mentre navigava su internet desideroso di acquistare un pezzo di ricambio per il suo motociclo, trovava un annuncio estremamente vantaggioso, relativo al pezzo ricercato, sul noto sito www.subito.it. In particolare un inserzionista proponeva una pompa frizione al vantaggioso prezzo di euro 110.00 pertanto l’uomo aveva contattato telefonicamente l’inserzionista. Questi si era dimostrato subito disponibile a chiudere l’affare e gli aveva fornito un numero di postepay dove accreditare la cifra cosa che l’uomo, in assoluta buona fede, aveva prontamente fatto. A questo punto sono iniziati i problemi, infatti il ricambio non è mai stato inviato e l’inserzionista è sparito. Allora l’uomo si è rivolto ai militari dell’Arma che hanno immediatamente avviato l’attività d’indagine, riuscendo a risalire all’intestatario della carta prepagata e da qui anche all’inserzionista, ricostruendo la vicenda. Per tali fatti sono stati deferiti in stato di libertà per il reato di truffa in concorso un uomo ed una donna Cagliaritani, quarantenni, conviventi, con precedenti specifici. L’episodio dimostra ancora una volta le insidie che si nascondono dietro gli acquisti online, si suggeriscono alcune semplice regole da seguire: essere estremamente prudenti quando si decide di fare queste transazioni non facendosi abbagliare dal miraggio “dell’affare”, acquistare solo su siti conosciuti e che forniscano garanzie sui pagamenti, verificare l’attendibilità del venditore anche attraverso eventuali feedback e commenti, al momento del pagamento controllare che la pagina abbia un URL che inizi con https e che compaia il simbolo di un lucchetto nella barra degli indirizzi o nella barra di stato in modo tale che le informazioni sul browser durante la fase di pagamento vengano criptate, per i pagamenti utilizzare solamente carte ricaricabili.

No comments

*

Hashish, arrestati due spacciatori

PRATO Si è tenuta questa mattina presso la Questura di Prato una conferenza stampa nel corso della quale il Dirigente delle Volanti Andrea Belelli ha ...