Invalido civile nasconde piantagione di cannabis in casa: arrestato dai Carabinieri

2

SAN MINIATO  – Un ex operaio conciario di 55 anni, allo stato in pensione anche per una forma di invalidità, è stato tratto in arresto dai Carabinieri della Compagnia di San Miniato per il reato di produzione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

L’uomo, proprietario di una casa indipendente con annesso giardino nel territorio di Ponte a Egola, è stato sorpreso nella giornata di ieri dai militari che da tempo stavano osservando la sua abitazione, mentre era intento a prendersi cura della sua piantagione. All’interno della casa, che l’ex operaio condivide con l’anziana madre, i Carabinieri hanno rinvenuto numerose parti e rami di piante di cannabis, appositamente collocati e trattati per favorire la corretta essiccazione delle foglie, mentre, in una parte del giardino vi erano, ben nascoste, due piante di grosse dimensioni, da tempo radicate nel terreno, ciascuna di altezza superiore a 3 metri e con un tronco dal diametro superiore 10 cm. L’uomo ha cercato di giustificarsi riferendo che lo stupefacente era da lui coltivato per uso meramente personale, ma il quantitativo dello stesso, unitamente al materiale atto al confezionamento e allo spaccio rinvenuto all’interno della sua abitazione inducevano i Carabinieri a ritenere il contrario.

A seguito dell’arresto il pensionato è stato associato presso la casa circondariale di Pisa dove si trova detenuto in attesa dell’udienza di convalida.

 

 

2 comments

Post a new comment

*