“Io politico, difendo il sindaco di Carrara”

3

CARRARA – “Mi sento in dovere dal punto di vista personale e umano di esprimere tutta la mia  solidarietà al Sindaco Di Carrara Angelo Zubbani per aver subito attacchi incivili, violenti ed immeritati da parte di cittadini, che oltre a proferire minacce di morte lo hanno ingiustamente insultato”. E’ Stefano Benedetti a commentare dopo i fatti di ieri con tanto di carica della Polizia sui manifestanti ( leggi anche: Alluvione Carrara, cariche della Polizia per fermare l’ira dei …): “La manifestazione ” Popolare” che poteva rappresentare una giusta e legittima protesta da parte dei cittadini infuriati per i danni subiti dall’evento alluvionale, si è trasformata in un maldestro strumento in mano ad alcuni politici che l’ hanno strumentalizzata per i propri obiettivi, infatti, davanti al Comune di Carrara, erano diversi gli esponenti di partiti di Centro Destra, Movimento 5 Stelle e  anarchici, che, a mio avviso, molto  scorrettamente, aizzavano i manifestanti contro il Sindaco , convinti, probabilmente, che una sommossa popolare potesse metterlo in ginocchio  obbligandolo magari a rassegnare le dimissioni. Nell’occasione, credo, invece, che il comportamento e le dichiarazioni di Zubbani, deciso a non mollare,  ma, anzi, ad aumentare il proprio impegno istituzionale per poter superare l’ emergenza del momento,  abbiano ampiamente dimostrato la sua buona fede e l’attaccamento alla sua città ed in questo senso la politica in generale al di là delle appartenenze, ha il dovere di difenderlo da coloro che lo vogliono esporre alla gogna mediatica come fosse il primo dei delinquenti e nel merito, mi auguro che nei prossimi giorni tutti i partiti e i relativi esponenti politici esprimano solidarietà al Sindaco e una ferma condanna delle iniziative violente.  Sono certo che Zubbani non ha nessuna responsabilità su quanto accaduto, che dal punto di vista tecnico, era di esclusiva competenza della Provincia ed ora per quanto riguarda l’accertamento delle responsabilità, è completamente in mano alla magistratura che dovrà verificare, indagare ed individuare gli eventuali responsabili, ma fino al quel momento nessuno è legittimato ed in grado di accusare qualcuno e tanto meno a farsi usare  da politici scaltri solo per il raggiungimento dei propri scopi”

3 comments

  1. Gabriele 10 novembre, 2014 at 14:12 Rispondi

    Vergogna , non so davvero come fate a vivere , ma non vi sentite sporchi ? Non vi sentite dei “lozzi” come si dice a Carrara ? Dall alto delle vostre stanze , con i vostri stipendi i vostri macchinoni e le vostre donnette intorno , non sapete nemmeno cosa voglia dire la miseria e tanto meno sapete cosa voglia dire perdere tutto … Carrara non si piega e sarà di esempio per tutta l’Italia … Avete finito di vivere !

Post a new comment

*