Istruzione, Formazione e Lavoro: sette progetti finanziati dalla Provincia

1

LUCCA – Sono 7 i progetti formativi che il Servizio Istruzione, Formazione e Lavoro della Provincia di Lucca ha finanziato con oltre 787mila euro che riguardano percorsi formativi finalizzati al conseguimento di una qualifica professionale per ragazzi e ragazze under 18 che hanno assolto l’obbligo d’istruzione ma che, per vari motivi, sono usciti dal sistema scolastico (drop-out).

In base ai risultati della selezione effettuata dalla Provincia sui progetti pervenuti in virtù dell’avviso pubblico della scorsa estate, le risorse disponibili sono state assegnate alle prime 7 proposte formative risultanti dalla relativa graduatoria. Secondo quanto disposto dal medesimo avviso, l’offerta è diversificata per ciascuna area territoriale: Piana di Lucca, Versilia e Valle del Serchio. I corsi – ognuno con classi di 15 allievi per 2100 ore di lezione complessive – avranno durata biennale ed interesseranno gli anni scolastici  2014/2015 e 2015/2016.

L’assessore provinciale alle politiche del lavoro Mario Regoli sottolinea l’importanza di questa tipologia di azione formativa che “rappresenta un’opportunità importante per quei ragazzi minorenni i quali, non avendo raggiunto livelli di istruzione superiore incontrano maggiori difficoltà a trovare un’occupazione. La novità di quest’anno, precisa, è che i progetti sono finanziati a valere sul Piano esecutivo regionale della Garanzia per i giovani (Fondi YEI) e pertanto, per poter partecipare alle attività formative, gli allievi dovranno essere iscritti al portale regionale o nazionale di ‘Garanzia Giovani’ ed aver sottoscritto il patto di servizio con il competente Centro per l’Impiego”.

Ecco, in dettaglio, i 7 progetti.

  • §  Piana di Lucca (sede di svolgimento dei corsi: Lucca):
  1. 1.    Operatore della ristorazione – servizi di sala e bar, realizzato dall’agenzia formativa So.Ge.Se. ter-Cat- srl;
  2. 2.    Addetto alla preparazione, installazione, controllo e manutenzione degli impianti termoidraulici, soggetto attuatore è l’agenzia formativa dell’IIS “Fermi”;
  3. 3.    Operatore del benessere estetica – Estetista (Addetto), che sarà curato dall’agenzia formativa IAL Toscana srl.
  • §  Valle del Serchio Lucca (sede di svolgimento dei corsi: Castelnuovo di Garfagnana):
  1. 1.    Addetto alla lavorazione, costruzione e riparazione di parti meccaniche, il soggetto attuatore è ISI Garfagnana.
  2. 2.    Operatore amministrativo segretariale, realizzato da Zefiro società cooperativa sociale.
  • §  Versilia:
  1. 1.    Addetto all’approvvigionamento della cucina,  conservazione e trattamento delle materie prime e alla preparazione dei pasti, sarà curato da Versilia Format a Pietrasanta.
  2. 2.    Operatore elettrico, sarà curato dall’agenzia formativa Teseo srl, a Capezzano Pianore, Camaiore.

Altri due progetti, per Operatore del benessere – acconciatore in Versilia presentato dall’agenzia Per-corso e Addetto alla riparazione di autoveicoli e autoarticolati a Lucca, presentato dall’agenzia Sogesa 2000, sono risultati finanziabili ma non finanziati per esaurimento delle risorse attualmente disponibili. Il Servizio ha già richiesto alla Regione Toscana la necessaria integrazione e pertanto si auspica che, in tempi brevi, anche questi due percorsi possano essere avviati.

Per ulteriori informazioni: Servizio istruzione, formazione e lavoro della Provincia, via Lucarelli – S. Vito (Lucca) – tel. 0583/417421 dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 12.00 e il martedì e il giovedì anche dalle 15.00 alle 16.00; formazione@provincia.lucca.it.

 

1 comment

  1. Morando Sergio Crocefieschi Genova Malpotremo Lesegno Italia Argentina San Morando Vico Morando Vico Belin 4 novembre, 2014 at 09:39 Rispondi

    Anche in altre Regioni d’Italia vi sono corsi finanziati simili ma purtroppo finiti i vari corsi di riqualificazione o di prima esperienza NON c’è LAVORO !!!Infatti i disoccupati sia con qualifica e con i corsi fatti come saldatore..autista ..carrellista ecc. ecc. rimangono di fatto DISOCCUPATI e molti corsi sono pure una farsa ad esempio corso denominato saldatore patentato E 287 poi risulta essere senza patente chiamato patentino! Si fa l’esame ma in pratica non si può saldare..patente di fatto non vuole dire patentino..ma intanto certi istituti hanno preso i finanziamenti mantenendo professori anche in pensione..che vengono a fare i professori in codesti corsi! Comunque sempre disponibili come da legge i Lavoratori disoccupati iscritti presso i vari Centro per l’Impiego se mancano Lavoratori in una Regione gli imprenditori le ditte ecc. possono benissimo richiedere i Lavoratori iscritti con varie qualifiche e corsi in altre Regioni! Non è per nulla vero che gli Italiani non vogliono fare certi lavori manuali come saldatore ,autista ecc.ecc. PROVARE per credere !Se c’è dei posti di lavoro indeterminato gli Italiani sono disponibili anche a cambiare residenza ma se c’è solo lavoro precario si deve contare che se si va in un agenzia immobiliare NON ti danno neppure casa in affitto se non si ha un contratto di lavoro vero e indeterminato, pertanto le Regioni le Province ditte e imprenditori dovrebbero aiutare i Lavoratori anche trovando alloggio equo o pagando l’affitto dei Lavoratori disposti al trasferimento ripeto basta richiedere l’elenco dei Lavoratori presso gli Uffici Centro per l’Impiego di ogni Regione belin si ha sia le qualifiche sia i corsi già fatti!
    Sergio Morando

Post a new comment

*

Festestate, tornano gli Abba Dream

VIAREGGIO – Alla 2° edizione di “FestEstate – Cittadella Summer Night 2015”, domani venerdì 21 agosto musica internazionale per un grande concerto con gli “ABBA ...