“La Cgil non paga l’affitto e il Comune si dimentica di incassare 166mila euro”

0
MASSA – La Cgil non paga l’affitto e il Comune si dimentica di incassare 166mila euro. Battuta? No. E’ queanto denuncia, in una interpellanza che riportiamo in toto, il consigliere comunale Stefano Benedetti: “Le puntualizzo intanto che la seguente interpellanza, nel caso in cui non dovesse trovare un riscontro positivo,  sarebbe inviata all’attenzione della Corte dei Conti Regionale dal sottoscritto e dal Dirigente di Fratelli d’Italia – AN Alessandro Amorese,  che già nell’anno 2009 sollevò il caso della morosità della CGIL di Massa, che ha gestito in affitto dal 2000 al 2011 un immobile del Comune, sito nel Palazzo Nizza di piazza Mercurio n.13 per una superficie complessiva pari a mq. 254,28, oltre ad un magazzino al piano terra di mq. 35,72, il tutto per la modica cifra di euro 11.413,70 all’anno, più gli aumenti Istat, spese condominiali e Tarsu ( Importo totale dovuto fino all’anno 2011 euro 166.362,83 + interessi e spese).  Nell’ anno 2009 l’Amministrazione  Comunale  rispondendo all’interpellanza del Consigliere Amorese, precisò che la Cgil aveva già ricevuto la notifica delle ingiunzioni di pagamento che, purtroppo, ad oggi, non hanno ancora consentito il recupero di quanto dovuto, perchè il Comune di Massa non ha fatto il proprio dovere, quello di procedere all’incasso tramite i legali.  A questo punto, è ovvio, che ci troviamo di fronte  ad un palese danno economico per le casse comunali, gravato dal mancato addebito di spese varie ed interessi maturati negli anni, oltre alla richiesta di risarcimento civile per i danni procurati all’immagine dell’ente comunale. E’ difficile comprendere la motivazione per la quale il Comune non ha ancora agito per vie legali attraverso lo strumento dell’ingiunzione e quindi del pignoramento  finanziario ed immobiliare, anche perchè solitamente la Master Srl ( Società comunale in House) non esita a farlo quando si tratta di comuni cittadini che versano in gravi difficoltà economiche e non riescono ad onorare i pagamenti  di tasse,tributi e affitti comunali. Il fatto che sia proprio la Cgil a non aver pagato l’affitto di un immobile comunale , la dice lunga sulla buona fede e sulla credibilità di questo sindacato che nei giorni scorsi si è vantato di aver ottenuto il numero più alto di rappresentanti sindacali all’interno del Comune di Massa, ma che nel frattempo  non ha ancora provveduto a saldare i debiti accumulati. Per quanto sopra,
INTERPELLO IL SINDACO
-per conoscere il motivo per il quale il comune non ha ancora attivato le procedure previste per addivenire alla chiusura del contenzioso recuperando tutti gli affitti dovuti dalla CGIL per il periodo 2000 – 2011;
-per chiedergli se non crede che ci si trovi di fronte ad un comportamento illegittimo e negligente da parte dei dirigenti che in tutti questi anni sono stati preposti agli accertamenti e al recupero delle morosità, i quali, a mio avviso, saranno presto chiamati dalla Corte dei Conti a risarcire di tasca propria gli importi non incassati;
-se non ritiene necessario avviare immediatamente attraverso l’ufficio legale del comune l’iter per il recupero coatto degli importi dovuti”.

No comments

*