La droga? Nascosta nei calzini sotto alle tegole del tetto: in manette due spacciatori

0

LUCCA – I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Lucca, diretti dal Maggiore Paolo Floris, coadiuvati da quelli della Compagnia di Lucca e del Nucleo Cinofili di Pisa San Rossore, nell’ambito di un’attività d’indagine portata avanti da diverso tempo dallo stesso Nucleo Investigativo su un gruppo di magrebini, hanno arrestato per detenzione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, un uomo e una donna di nazionalità marocchina:  Mahouf Nadia., 35 anni, residente in Lucca frazione S. Pietro a Vico, e Ennajihi. Ali., 27 anni, residente in Lucca frazione S. Pietro a Vico, pregiudicato, colpito da provvedimento di espulsione e già arrestato dal Nucleo Investigativo insieme al fratello, esattamente un anno fa, per lo stesso reato.

indexI due, che costituivano un’affiatata coppia tanto nella vita quanto nel traffico di droga, nel corso della perquisizione domiciliare sono stati trovati in possesso di un involucro contenente gr 42 di cocaina;  ulteriori 18 dosi di cocaina del peso complessivo di 13 grammi; una bilancia digitale tascabile con evidenti tracce di cocaina; alcune decine di confezioni di farmaci vari utilizzati come sostanza da taglio; 350,00 euro in contanti e agende e carteggio vario pertinenti l’attività illecita. La droga è stata rinvenuta abilmente occultata dentro dei calzini nascosti sotto alcune tegole del tetto della casa occupata dai due, cosa che ne ha reso tutt’altro che facile l’individuazione da parte dei Carabinieri che comunque, grazie anche all’impiego dell’unità cinofila ed al fiuto del cane “Dolomite”, dopo diverso tempo, sono riusciti a scovare il nascondiglio dello stupefacente. La coppia dei marocchini da tempo conduceva una cospicua e redditizia attività di spaccio coinvolgente diverse decine di giovani tossicodipendenti italiani, provenienti dalla Piana di Lucca e dalla Garfagnana, avvalendosi anche di diversi complici, tra i quali un 52enne italiano di Capannori, già indagato nell’ambito della stessa indagine, al quale ieri è stata trovata una ulteriore dose di cocaina.
Gli arrestati sono stati trattenuti presso le camere di sicurezza, in attesa del rito direttissimo che si terrà stamattina presso il locale Tribunale.

No comments

*