“La filosofia della sinistra: accoglienza si ma a casa degli altri”

0

LUCCA – “La filosofia della sinistra: accoglienza si ma a casa degli altri”. Va giù duro Marco Martinelli nel commentare quanto appreso dalla stampa in merito al sequestro dell’area di Via del Barchino a San Concordio dove si erano insediate famiglie nomadi. Rincara la dose Martinelli “la sinistra buonista e perbenista predica l’accoglienza purché le persone non vengano portate e non si insedino vicino alle abitazioni dove la stessa sinistra radical chic vive”. Infatti – continua Martinelli – sarà solo una casualità, ma il suddetto intervento,  ha avuto come oggetto, un insediamento nomade che si trova a poche centinaia di metri, dove risulta essere residente un’esponente della Giunta Tambellini, paladino dell’accoglienza e della cooperazione e che si è speso in questi anni a favore della realizzazione di un villaggio per i nomadi,con casette di legno,in Via delle Tagliate.Chiediamo al Sindaco Tambellini- attacca Martinelli- tutore della legalità  e della trasparenza che spieghi alla città tutta  se gli insediamenti di San Concordio hanno qualcosa di differente dagli altri  presenti sul territorio del Comune di Lucca e perché. Cogliamo questa occasione – conclude Martinelli-  per ribadire quanto già manifestatato attraverso la presentazione di mozioni in Consiglio Comunale: è necessaria una riqualificazione complessiva delle aree attualmente occupate dai campi nomadi restituendole all’utilizzo non di una parte ma di tutta la cittadinanza.

No comments

*