La polizia recupera il bottino di tre furti in appartamento, in manette due cittadini albanesi

0

FIRENZE –  Sono stati gli uomini della Squadra Mobile di Firenze a recuperare diverso materiale rubato durante una serie di furti in appartamento messi a segno negli ultimi due mesi nella zona di Bagno a Ripoli.

La refurtiva è stata sequestrata presso l’abitazione di due cittadini albanesi di 20 e 30 anni, entrambi, sottoposti a fermo di polizia giudiziaria con l’accusa di ricettazione e furto aggravato in concorso.

Le indagini che hanno portato alla loro cattura sono partite lo scorso 26 giugno dopo che, nel corso di un furto in abitazione a Bagno a Ripoli, i malviventi si erano impadroniti dell’autovettura della padrona di casa.

Dopo il colpo l’auto era stata segnalata ed avvistata in occasione di altri furti.

Così gli investigatori della Sezione Contrasto al Crimine Diffuso si erano messi subito a lavoro passando al setaccio la città al fine di individuare il veicolo e di ricostruirne tutti i suoi spostamenti.

La capillare ed incessante ricerca degli agenti, guidati dal Vice Questore Aggiunto Maria Assunta Ghizzoni, ha permesso di individuare il mezzo e di conseguenza il covo dei due sospetti, entrambi sorpresi ieri mattina dalla polizia all’interno della loro abitazione in via Roma.

Oltre all’auto rubata a fine giugno e verosimilmente utilizzata per mettere a segno gli altri analoghi delitti, durante l’operazione gli inquirenti hanno rinvenuto la refurtiva di almeno altri due furti consumati sempre a Bagno a Ripoli: uno il 29 giugno ed uno pochi giorni fa, il 10 agosto.

In mezzo al consistente bottino sono stati recuperati anche diversi orologi di lusso oltre ad Iphone, ed Ipad. Sequestrati anche qualche centinaio di dollari e franchi svizzeri la cui “scomparsa” era stata denunciata proprio da una delle parti lese.

No comments

*