La polizia sorprende all’opera dei “predatori” di anziani: in manette una donna e due uomini

0

FIRENZE – La polizia ha arrestato tre persone accusate di una serie di truffe ad anziani sfociate poi in veri e propri furti aggravati.

In manette sono finiti una donna di 38 anni e due uomini di 37 e 42, tutti residenti in Emilia Romagna e già noti alle forze dell’ordine.

In un pomeriggio, tra via Faentina, lungo l’Affrico e via Donizzetti, i tre arrestati hanno inscenato diversi raggiri tutti in danno di persone anziane di età compresa tra gli 80 e i 90 anni: la 38enne agganciava le vittime, uno dei complici facevano da palo e l’altro restava in  macchina pronto a partire.

In un caso la donna si è finta un’impiegata di banca riuscendo a farsi mostrare l’oro e i gioielli dalla vittima con la scusa di doverne prendere le misure per la nuova cassetta di sicurezza prenotata dalla figlia; appena l’estranea ha lasciato l’appartamento con lei sono spariti anche tutti i preziosi.

In un’altra occasione la malfattrice si è finta la cara amica di un’ignara signora e l’ha abbracciata affettuosamente sfilandole abilmente la collana d’oro dal collo.

Un colpo non è invece andato a segno: questa volta la malcapitata di turno si è accorta in tempo della situazione sorprendendo la solita donna a frugare nella camera da letto dopo che era riuscita a carpirle la sua fiducia spacciandosi, questa volta, per l’acquirente di un appartamento in vendita nel palazzo. La truffatrice è scappata a mani vuote appena la padrona di casa ha afferrato la cornetta per chiamare aiuto.

Le pattuglie della Squadra Mobile sono riuscite ad individuare l’auto a bordo della quale viaggiavano i tre, monitorando così i loro spostamenti fino a bloccarli definitivamente in via Faentina dopo il loro ultimo colpo messo a segno a casa di una coppia di anziani.

Gli uomini della Sezione Reati contro il Patrimonio hanno arrestato la 38enne romagnola e i suoi complici, recuperando l’intera refurtiva.

No comments

*