Ladri sacrileghi in manette: beccati a rubare nelle cassette delle offerte votive

0

LAMMARI – Letizia Tassinari – Era successo anche a Viareggio, nella chiesa di Sant’Antonio. Più volte. E lo stesso copione è andato in scena di là dal monte. Medesimo modus operandi: filo di ferro, con all’estremità un adesivo e  i furfanti “pescavano” le monete dalle cassette dell’elemosina. Il fatto è accaduto ieri, nella chiesa di San Jacopo a Lammari, dove i ladri “sacrileghi” sono stati arrestati dai carabinieri di Cortile degli Svizzeri. I due, vecchie conoscenze delle Forze dell’Ordine, D.V., 46enne di San Vito, e G.C., 44enne di Lammari, sono stati ammanettati quasi in flagrante, mentre uscivano col “malloppo”, circa 50 euro. La gazzella è confluita a sirene spiegate sul posto, dopo la segnalazione arrivata da un cittadino che si era insospettito vedendoli entrare nel luogo sacro.

Processati per direttissima, entrambi sono finiti agli arresti domiciliari, il primo condannato a 8 mesi e il secondo a 6.

No comments

*