Lavoro, nascono sul territorio 10 nuove piccole imprese

0

LUCCA – Un’attività di consulenza per le alte tecnologie e il marketing a Capannori, una ditta a Lucca per l’assistenza alle aziende che utilizzano stampanti 3D; un’altra per la produzione di pasta con vendita diretta di prodotti alimentari. E poi un sito per la vendita on line di generi alimentari per allergie, intolleranze e patologie particolari; un’attività agricola e ricettiva in Garfagnana; un negozio di e-commerce nel settore abbigliamento ad Altopascio; una ditta artigiana per la progettazione e il disegno di capi di maglieria; un bar a Fornaci di Barga; un portale web per la promozione dell’attività di ristorazione, un negozio di frutta e verdura a Viareggio.

Sono le 10 nuove attività imprenditoriali che sorgeranno grazie all’intraprendenza, alle idee e allo spirito creativo di altrettanti aspiranti “manager di se stessi” che hanno fatto domanda per accedere ai finanziamenti del bando ‘Linea Credito Nuova Impresa 2015’ indetto dalla Provincia di Lucca lo scorso settembre e di cui il Servizio lavoro, formazione e istruzione dell’ente di Palazzo Ducale ha approvato nei giorni scorsi la graduatoria dei beneficiari.

I risultati del bando sono stati illustrati oggi (giovedì), a Palazzo Ducale, nel corso di una conferenza stampa a cui hanno preso parte il consigliere provinciale delegato alla formazione e al lavoro Nicola Boggi con il dirigente della Provincia Stefano Nicolai, il responsabile piccole imprese della direzione territoriale della Cassa di Risparmio di Lucca Pisa Livorno (Gruppo Banco Popolare) Nicola Bernardi e il Segretario generale della Camera di Commercio di Lucca Roberto Camisi. Presenti anche tutti i beneficiari dell’iniziativa.

I singoli progetti ammessi riceveranno un contributo a fondo perduto dalla Provincia di 2mila euro per la fase di start up grazie alle risorse provenienti dal Fondo Sociale Europeo. Progetti che potranno, al tempo stesso, accedere ad un finanziamento agevolato concesso dalla Cassa di Risparmio di Lucca Pisa Livorno (Gruppo Banco Popolare), grazie a una convenzione rinnovata con la Provincia di Lucca.
La Cassa di Risparmio di Lucca Pisa Livorno, senza la richiesta di garanzie personali o del nucleo familiare, consentirà l’accesso al credito agevolato fino ad un massimo di 25mila euro,
I progetti vincitori rappresentano tutte le macro-aree della provincia di Lucca: dalla Garfagnana, fino alla Versilia, passando per la Piana e, ovviamente, per il capoluogo.

La novità del 2015. Per la prima volta è inoltre prevista la possibilità, in accordo con la Camera di Commercio di Lucca, per i progetti di impresa ammessi a finanziamento che si sono distinti per elementi di innovazione di processo, prodotto o di immagine, di insediarsi gratuitamente per un periodo iniziale nei locali del Polo Tecnologico Lucchese di Sorbano.

“Linea Credito Nuova Impresa” si rivolge a persone inattive, inoccupate, disoccupate, soggetti in mobilità, immigrati, lavoratori in cassa integrazione, sia giovani che adulti, iscritti nelle liste anagrafiche dei Centri dell’Impiego della Provincia, anche in condizione di ricollocazione lavorativa che intendono intraprendere un’attività professionale di lavoro autonomo, anche in forma associata.
La graduatoria del bando 2015 è pubblicata su www.luccalavoro.it
EASY TO EAT

Easy to Eat raccoglie in un unico shop on-line la più vasta gamma di generi alimentari multibrand per allergie, intolleranze e patologie alimentari particolari, presenti sul mercato offrendo di fatto comodità, certezza di informazione, completezza dell’offerta e risparmio.
Easy to Eat risponde ad un problema reale mettendo a disposizione un luogo virtuale d’incontro capace di riunire e offrire in un unico sito risposte a varie e complesse esigenze: oltre all’attività primaria di vendita di alimenti specifici, sulla nostra piattaforma sarà presente un blog, il collegamento alle pagine delle varie Associazioni Nazionali di genere, uno spazio di confronto con uno staff medico, vendita di libri a tema e altre iniziative.
Le titolari dell’impresa sono Francesca Torregiani e Sara Giacobino (Lucca), due giovani trentenni che credono nell’idea creativa, sostenibile e coerente; per questo la start up innovativa si insedierà nei locali del Polo Tecnologico Lucchese a Sorbano.

PROGRESSO

Progresso Srl – il cui progetto è firmato da Andrea Tognetti di Capannori – è una società dedita ad attività di consulenza tecnologica rivolta alle medie e alle grandi imprese. In particolare un settore sviluppa software per il marketing (siti e/o promozioni), videogiochi, applicazioni mobile.
Un altro settore invece, si occupa dello sviluppo e del mantenimento di un gestionale modulare ERP che offre la possibilità di soddisfare molte delle esigenze che le attività richiedono: dalla contabilità, alla gestione di magazzini per finire con la gestione della produzione.

STOLE THE SNOW

Il progetto rappresenta un concept store on line di moda esclusivamente maschile. L’esperienza di acquisto online è per lo più un’esperienza fredda, ben lontana da quella che si ha nello shopping reale. Stole the Snow intende migliorare questa offerta e portare tale esperienza nelle case dei suoi clienti. Il promotore dell’idea, Simone Riccomi (Altopascio), inoltre, ha deciso di allegare a ciascun brand proposto con una tipologia di vino specifica. Si tratta di brand in larga parte giovani, con meno di 5 anni di vita e con una diversa visibilità sul mercato. Per ciascun acquisto di una marca specifica con costo superiore a 99 euro, si riceve a casa una bottiglia di vino della tipologia collegata al marchio acquistato.

FOODISM

La nuova attività, ideata da Marco Pini (Lucca) riguarda l’elaborazione e la costruzione di un sito web dedicato alla promozione di attività di ristorazione o similari (pizzerie, fast food, pub..), attraverso il quale è possibile generare offerte tramite “coupon” da una pagina a loro dedicata e metterli a disposizione dell’utente/visitatore che a sua volta potrà trovarli tramite una ricerca in base a: dove mangiare, cosa mangiare e quanto spendere.

AZIENDA AGRICOLA “La Calamaia” e Casa-vacanze “dai nonni Tré e Clemè”

L’attività imprenditoriale proposta da Damiano Pollastrini è composta da un’attività agricola e una struttura ricettiva sita a Gorfigliano, nel comune di Minucciano. L’attività agricola prevede l’impianto di una serie di coltivazioni: frutti di bosco, piante aromatiche, un meleto, le patate e l’allevamento delle api. Inoltre saranno realizzate 2 serre tunnel per la produzione di ortaggi e della spirulina (un’alga coltivata e disidrata per uso alimentare). Tra i punti a favore dell’azienda agricola la genuinità e la qualità delle produzioni (anche vegetariane o vegane), l’aspetto Bio di tutti i prodotti, i Km 0 e l’alimentazione a base di spirulina.
L’attività ricettiva garantisce ospitalità familiare in 4 mini appartamenti con utilizzo di piscina e giardini attrezzati. Luogo di relax ideale per clienti stranieri e italiani amanti del buon cibo, della storia, della cultura e delle tradizioni della montagna, e della vita all’aria aperta, nonché del trekking.

PASTA FRESCA E VENDITA PRODOTTI ALIMENTARI

Il progetto imprenditoriale di Valentina Martini (Lucca) prevede l’apertura di un locale nel centro storico del capoluogo per la produzione di pasta fresca per la vendita diretta della stessa, ma anche per la preparazione e somministrazione di primi piatti sul posto. Il negozio produrrà in maniera artigianale e offrirà ai clienti pasta fresca di vario genere sia da consumare sul posto sia da asporto. Improntato principalmente su produzione vegetariana e vegana, è prevista la lavorazione che evita o utilizza al minimo i prodotti raffinati (farina 00 e zucchero bianco) o eccessivamente industrializzati(grassi idrogenati, olio di palma, coloranti artificiali, ecc.). Una particolare attenzione sarà rivolta anche all’immediata comprensione degli ingredienti (simboli e immagini) per facilitare una scelta consapevole da parte del cliente

IDEA IMPRESA

Si tratta di un’attività artigianale curata da Natalia Rybakova a Lucca che consiste nel disegno, progettazione, realizzazione e vendita di capi di maglieria anche su misura per privati e negozi; di disegni da stampare sui tessuti con cui verranno realizzati capi di abbigliamento sartoriali, e in articoli in feltro lavorati a mano per realizzare accessori, applicazioni o componenti del capo finito. A partire dal secondo anno di lavoro, è previsto l’inserimento di un’attività di co-working, in cui, selezionando persone che mostrino particolari capacità nei lavori manuali nei settori abbigliamento e accessori, sia possibile creare uno o più gruppi di cooperazione con la possibilità di esporre le loro creazioni artigianali nel punto vendita al pubblico, oppure poter far partecipare giovani che frequentando scuole di moda o simili, abbiano l’esigenza di realizzare propri modelli o campioni. Allo studio anche l’allestimento di corsi di formazione sull’attività di taglio e cucito e lavorazione del filato infeltrito lavorato a mano (pratica poco diffusa in Italia).
BAR A FORNACI DI BARGA
Il progetto presentato da Lolfi Meryem è finalizzato all’apertura di un bar / pub nella frazione di Fornaci di Barga. Il locale, ubicato nel centro del paese, prevede varie spazi che, oltre al classico bancone con tavoli e sgabelli, prevede anche spazi arredati con divani e poltrone per una maggiore tranquillità e relax. Al piano superiore è prevista un’area tv, anch’essa provvista di divani e poltrone di cui potranno usufruire i fumatori. Il locale, dotato di wi-fi, sarà aperto dalla mattina alla sera per offrire caffè e colazioni, ma anche pranzi veloci e aperitivi.

ASSISTENZA ALLE IMPRESE PER STAMPANTI 3D

L’attività di impresa consiste nel creare a Lucca un punto vendita, assistenza e service per le stampanti 3D. L’idea è quella di costruire stampanti 3D con la tecnologia OpenSource e rispondere alle esigenze del cliente, attraverso la realizzazione di modelli di disegno in 3D e la successiva creazione del prototipo attraverso la stampante. Nel progetto di Stefano Soldani si intende dedicare una parte all’assemblaggio delle stampanti, con la manutenzione e l’assistenza tecnica per i clienti e dall’altra la creazione di oggetti, prototipi che rispondano alle eventuali richieste. La stampante una volta venduta, riceverà l’assistenza necessaria sia per quanto riguarda il montaggio, sia per le eventuali riparazioni. Prevediamo un corso di formazione per l’utilizzo e la costruzione di una stampante 3d. All’interno del negozio, infine, sarà possibile acquistare gadget, oggettistica varia, anche di design, ideata dai titolari e creata attraverso le stampanti in dotazione all’impresa.

NEGOZIO A VIAREGGIO

Gli incentivi e l’accesso al credito agevolato saranno utilizzati da Roberta Biagi per aprire a Viareggio un’attività di vendita di frutta e verdura.

No comments

*