L’incontro tra il primo esportatore mondiale marmo e l’eccellenza del lapideo

0

CARRARA – Incontri, visite nelle aziende e “scambio” di opportunità commerciali tra le imprese del distretto apuo-versiliese ed un gruppo selezionato di operatori della Turchia, il primo paese esportatore di marmi al mondo. E la propensione fortissima all’esportazione, soprattutto in blocchi, di marmi la ragione e l’eccellenza, la storia e la competenza delle tecnologie nella lavorazione del marmo, dal monte alla piana delle aziende apuo-versiliesi, alla base del progetto “Marble, Machinery and Technology Incoming” promosso dalla Camera di Commercio di Massa Carrara e Toscana Promozione in collaborazione con la Camera di Commercio di Lucca che ha l’obiettivo di favorire momenti di avvicinamento commerciale tra le imprese che operano nella filiera del lapideo, in particolare del settore tecnologie e meccanica, escavazione, trasformazione e commercio, ed uno dei più importanti competitor mondiali dopo la Cina.

La delegazione sarà composta da dieci operatori che incontreranno, con la formula del “Business to Business” (BtoB) le aziende locali (max. 15) che manifesteranno, entro il 6 novembre, la loro intenzione di partecipare. L’iniziativa si terrà tra il 30 novembre, giorno di arrivo della delegazione, ed il 3 dicembre. “Il nostro distretto non è solo riconosciuto in tutto il mondo per la qualità dei prodotti lapidei e per le la particolarità ed unicità delle sue pietre ma – analizza Dino Sodini, Presidente Camera di Commercio di Massa Carrara – per la tecnologia e l’innovazione delle aziende che progettano, realizzano e commercializzano le apparecchiature per la lavorazione dei materiali, dalle attrezzature per l’escavazione a quelle per la lucidatura. I dati dell’Istituto di Studi e Ricerche che abbiamo elaborato, inoltre, parlano chiaro: l’export di macchinari ed apparecchiature rappresenta una delle principali voci dei nostri scambi internazionali. L’incontro tra il paese numero uno per le esportazione di marmi ed il più importante distretto per la realizzazione di tecnologie per la lavorazione rappresenta una opportunità per le nostre imprese e per il territorio”.

Le aziende interessate a partecipare all’iniziativa – fa sapere l’Ente Camerale che resta a disposizione degli interessati per fornire tutte le informazioni necessarie – sono invitate a compilare la scheda di adesione scaricabile dal sito www.ms.camcom.gov.it, congiuntamente al Company Profile, da inoltrare via posta elettronica all’Ufficio Promozione per l’Estero della Camera di Commercio di Massa-Carrara. L’invio delle schede consentirà la selezione fino ad un massimo di 15 operatori dei settori coinvolti. La partecipazione è comunque subordinata all’esito positivo del matching con le imprese turche. Le imprese selezionate riceveranno formale comunicazione di accettazione da parte della Camera di Commercio, unitamente a informazioni sulle modalità di svolgimento degli incontri e i programmi definitivi dell’iniziativa. Previsto il versamento di un contributo minimo.

No comments

*