Lucca Comics: bilancio positivo per la Polizia di Stato

LUCCA – Anche questa edizione dei Lucca Comics si chiude con un bilancio positivo per la Polizia di Stato. A garantire la sicurezza dell’evento un dispositivo rafforzato con personale inviato da altre Questure toscane, su disposizione del Dipartimento della Pubblica Sicurezza.

Efficace il presidio dei varchi di accesso al centro storico e ai luoghi di maggiore afflusso, con l’impiego di uomini delle forze dell’ordine muniti di metal detector per il controllo dei bagagli e delle borse, coadiuvati da unità cinofile antiesplosivo, da artificieri e da personale del Reparto Mobile.

Sempre ai varchi, preziosa l’attività degli operatori in borghese della DIGOS e della Squadra Mobile, coadiuvati nei compiti di vigilanza antiterrorismo e antiborseggio da personale della Polizia Scientifica, munito di microtelecamere in grado di inviare in tempo reale, alla Sala Operativa, le immagini registrate.

Presente per tutto l’arco della manifestazione l’elicottero del Reparto Volo della Polizia di Stato, che ha ripreso dall’alto l’evento.

Lungo il raccordo cittadino e nelle periferie, l’impegno delle pattuglie Volanti, delle Unità Antiterrorismo UOPI e SOS e delle pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine di Firenze nel controllo delle persone e dei veicoli ha prodotto numeri significativi.
A conclusione delle cinque giornate sono state controllate più di 400 persone e, tramite il sistema automatico di verifica delle targhe, 2 450 veicoli.

15 i Fogli di Via Obbligatori dal comune di Lucca emessi dal Questore Vito Montaruli, 10 le persone denunciate per violazioni delle prescrizioni contenute nei fogli di via precedentemente emessi.

Tra i denunciati all’Autorità Giudiziaria 5 sono indagati per porto abusivo di armi – due sono stati trovati in possesso di coltelli – 2 per truffa, 1 per furto.

Durante la manifestazione sono stati operati dall’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico tre arresti.
I primi due risalgono ai giorni scorsi: un gambiano, sorpreso mentre spacciava marijuana nei pressi della passerella ferroviaria di San Concordio, e un piemontese, responsabile di frutto con destrezza consumato con il trucco della donazione ad una Onlus inesistente; per quest’ultimo il giudice ha disposto il divieto di dimora a Lucca.

È di ieri sera l’ultimo arresto delle Volanti: un rumeno dell’81, responsabile di furto in abitazione. Il malvivente è stato sorpreso mentre forzava il cancello automatico di un condominio di via Fillungo. La Volante è giunta 2 minuti dopo la segnalazione ed è ha trovato il ladro, all’interno di un garage, mentre cercava di nascondersi, dopo aver rovistato in alcuni mobili. Oggi la direttissima.

L’intensificazione dei servizi di controllo del territorio in occasione della manifestazione ha portato anche all’arresto, operato dalla Squadra Mobile, di due albanesi per furti in abitazione consumati a San Macario e a Sant’Anna.

L’attività mirata al contrasto dei borseggi, anche grazie allo strumento del Foglio di Via, è probabilmente all’origine del drastico calo registrato con i primi dati assunti.