“Lucca: pericolo igienico-sanitario, smantellare il campo rom”

0

LUCCA – “Al campo rom di via delle Tagliate abbiamo trovato una situazione insostenibile, e dopo aver visto coi nostri occhi rifiuti bruciati oppure scaricati nei corsi d’acqua chiediamo che la struttura venga smantellata per il forte rischio igienico-sanitario cui espone i cittadini”. E’ quanto afferma il capogruppo regionale di Fratelli d’Italia e candidato governatore Giovanni Donzelli, alla fine del sopralluogo effettuato nel campo rom lucchese insieme alla consigliera regionale Marina Staccioli e al dirigente lucchese FdI Marco Santi Guerrieri. “La zona è diventata una vera e propria discarica inquinante – spiegano i due – con i rifiuti che vengono dati alle fiamme oppure abbandonati lungo i corsi d’acqua, in entrambi i casi con serie conseguenze per chi respira quei fumi o utilizza quell’acqua. Abbiamo parlato con gli abitanti del campo, cercando di spiegare loro che vivere in Italia significa anche rispettarne le leggi e osservarne i doveri, oltre a chiederne i diritti. Per tutta risposta ci hanno mostrato le bollette idriche, che non ci risultano pagate, peraltro molto arrabbiati per averle ricevute. Con intere famiglie italiane che stentano ad arrivare alla fine del mese pur di pagare le utenze – aggiungono Donzelli e Staccioli – ci sembra un comportamento inaccettabile: se i rom vogliono continuare a star qui, paghino le bollette come tutti e risolvano il problema dei rifiuti: non si può continuare a vivere sulle spalle della collettività”.

E se di là dal monte la situazione è questa, anche a Torre del Lago non è diversa: “L’ ASL intervenga subito e verifichi la situazione igienico sanitaria del Campo Rom di Via Cimarosa – tuona Alessandro Santini di Forza Italia -, tra immondizia, pattume e sudiciume vario, detriti, cumuli di rifiuti, carcasse d’auto, batterie di macchine, materiali asportati non si sa dove, l’igiene e’ totalmente a rischio sia per i Rom autorizzati a risiedervi sia per i numerosi abusivi che spesso vengono ospitati dai Rom stessi nelle roulottes e container. Una situazione sanitaria pericolosa anche per gli abitanti di Torre del Lago. L’ ASL deve verificare la situazione e garantire che e’ tutto a norma insieme all’Ente Parco che non sta vigilando su abusi, sversamenti ed inquinamento. Il Campo Rom ha fallito la sua missione come chi lo ha proposto. Il Campo Rom di Via Cimarosa a Torre del Lago va smantellato!”

No comments

*