“Lucca Puccini Days”, al via la maratona dedicata al grande compositore

0

FIRENZE – La presentazione della seconda edizione dei Lucca Puccini Days, l’eclettica manifestazione che da giovedì prossimo fino al 10 gennaio 2016, in nome del grande compositore, mette insieme tante e diverse forme del far musica senza dimenticare incursioni nel cinema e nella fotografia, non ha voluto dimenticare l’attualità. E accanto al duetto dei fiori dalla Madama Butterfly, suonato per pianoforte nella insolita sede di palazzo Strozzi Sacrati, ha fatto risuonare le note della Marsigliese ricordando, come ha fatto i l sindaco di Lucca Alessandro Tambellini, le parole di Cervantes nel Don Chisciotte: “Dove non c’è musica c’è il male”.

Sarà proprio la Butterfly ad aprire giovedì, tutto dedicato alle scuole, e poi venerdì e sabato prossimi, un cartellone che, sempre a cura del Teatro del Giglio e della Fondazione Giacomo Puccini insieme al Comune di Lucca e ad una galassia di enti e associazioni portatori di un grande contributo organizzativo, vedrà susseguirsi tanti eventi che formeranno una vera e propria Maratona pucciniana fino al recital del grande tenore Josè Carreras nel gran galà di chiusura il 10 gennaio.

Puccini è una delle “icone delle cultura toscana, anzi della stessa essenza di questa terra”, ha voluto sottolineare la vicepresidente e assessore regionale alla cultura Monica Barni: “Eppure sembra ancora più apprezzato all’estero che da noi. Per questo dobbiamo dire grazie ad eventi come questo che lavorano ad avvicinare, grazie alla capacità di articolarsi e differenziarsi, in particolare quel pubblico di giovani che sono gli eredi di questa nostra cultura e vanno resi coscienti di esserne i futuri portatori”.

“Su Puccini dobbiamo scommettere – ha aggiunto il presidente Enrico Rossi nelle sue conclusioni – perché divenga sempre più ambasciatore della Toscana all’estero. Questa iniziativa risulta molto importante in questa direzione, e la Regione farà la sua parte perché, al pari del Festival Pucciniano a Torre del Lago, continui a diffondere un messaggio di cultura che intanto vedo con piacere viene mandato direttamente alle scuole così coinvolte nell’evento”.

Guarda il filmato sul canale YouTube di Toscana Notizie

No comments

*