Lucciola legata con una corda e rapinata: caccia ai banditi

0

LUCCA – ( di Letizia Tassinari ) – Una brutta storia, fatta di violenza, con vittima una prostituta. La rapina ai danni di una sex worker, avvenuta alle porte di Lucca durante il Natale, è trapelata solo oggi. Un colpo, quello messo a segno, che al bandito è fruttato mille euro, dopo aver legato la lucciola, mani, piedi e collo, con una corda. La donna era nella sua casa, nella periferia di Lucca, e quando ha aperto la porta, immaginando che fosse un cliente, si è trovata difronte due banditi, volto coperto da un passamontagna che l’hanno immobilizzata, portandole via il contante, frutto del suo lavoro, per poi fuggire. Solo dopo ore la poveretta è riuscita a liberarsi e a chiamare aiuto, e sul posto sono intervenuti i militari dell’Arma. Originaria dell’Est Europa, sui 50 anni, la prostituta ha raccontato agli inquirenti di aver ricevuto una telefonata, come tante, per un apputamento, ma alla porta non si è presentato un cliente come sempre, di quelli che leggono gli annunci a luci rosse: i due malviventi non cercavano sesso, ma solo soldi. La caccia ai due malviventi è aperta, e gli inquirenti sono certi di aver imboccato la pista giusta.

 

No comments

*