M5S: ‘Governo e Parlamento imparino lezione da strage di Viareggio su sicurezza e prescrizione’

FIRENZE – “Come Movimento 5 Stelle Toscana esprimiamo ancora una volta la massima solidarietà ai familiari delle vittime della strage, a Viareggio e a tutti coloro che hanno subìto questo dramma umano” così i consiglieri regionali M5S in un post sul sito web www.movimento5stelletoscana.it. “Il 31 gennaio scorso è arrivata la sentenza di primo grado” proseguono i consiglieri regionali M5S “Mancano ancora due gradi di giudizio, le condanne quindi non sono definitive, ma nelle 1021 pagine della sentenza abbiamo quello che giustamente qualcuno ha definito un “manuale della sicurezza sui luoghi di lavoro e sul trasporto ferroviario”. Un manuale prodotto dal dibattito processuale dove tutte le società condannate, al pari delle persone, hanno potuto difendersi” .

“Tramite il processo abbiamo scoperto che se non si rompe la condotta dell’aria nessun macchinista ha oggi a disposizione un segnale qualsiasi di un deragliamento in atto. Con un dispositivo esistente in altri paesi, il detettore di svio, la storia sarebbe andata diversamente. Eppure gli incidenti proseguono e ad oggi ancora si è fatto poco. Pochissimo. Noi ci adopereremo affinché Governo e Parlamento imparino la lezione della strage di Viareggio e assumano i provvedimenti scritti in sentenza per rendere più sicuri i luoghi di lavoro e il trasporto ferroviario” sottolineano i Cinque Stelle “E contemporaneamente continueremo a sollecitare entrambe queste istituzioni sulla riforma della prescrizione dei reati. Quella grande vergogna nazionale che ha segnato anche la storia del processo Viareggio e non dovrebbe continuare a farlo in futuro”.

 

 

m5s toscana