Mafie in Toscana? All’incontro a Massa partecipa il sindaco Volpi

0

MASSA – La Toscana è tra le regioni italiane dove è maggiormente presente il fenomeno del riciclaggio di denaro “sporco”, e in cui sta progressivamente aumentando il numero dei provvedimenti di confisca dei beni delle organizzazioni criminali di stampo mafioso. Infatti l’aumento della criminalità organizzata è una questione che non riguarda solo alcune realtà italiane, ma purtroppo anche la nostra regione

Temi di urgente attualità, che verranno affrontati durante l’incontro “Mafie in Toscana? Conoscere per difendere e diffondere la legalità”, che si svolgerà lunedì 30 marzo alle 16,30 (Stanze del Teatro Guglielmi, in piazza del Teatro a Massa), e che prenderà le mosse dalla indagine conoscitiva, disposta dalla prima commissione consiliare su richiesta della portavoce dell’opposizione, onorevole Stefania Fuscagni, su “Analisi dei fenomeni di criminalità organizzata in Toscana”.

Interverranno al dibattito, dopo i saluti del sindaco di Massa Alessandro Volpi, Marco Manneschi, consigliere regionale de “Il Popolo toscano – Riformisti 2020”; Marco Spinelli, consigliere regionale del Partito Democratico, Aldo Giubilaro, procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Massa e Gian Luca Lazzeri, membro dell’Ufficio di presidenza del Consiglio regionale.

Durante l’incontro verrà illustrata la proposta di legge, approvata nei giorni scorsi dal consiglio regionale, che vede la nascita di un osservatorio regionale permanente sulle attività della criminalità organizzata in Toscana, che ha come obiettivo quello di non lasciare soli quei cittadini che trovano il coraggio di denunciare atti mafiosi nei propri confronti.
L’incontro è organizzato dai Gruppi consiliari della Regione Toscana de “Il Popolo toscano – Riformisti 2020” e dal Partito Democratico, in collaborazione con il Comune di Massa.

No comments

*