Malore in stazione, gli angeli in divisa della Polfer prestano il primo soccorso

0

PONTASSIEVE – Stazione di Pontassieve, ore 14,15: la pattuglia della Polizia Ferroviaria sta presidiando i binari nell’ora di rientro dei pendolari della mattina quando un cittadino, correndo trafelato, chiede aiuto per una persona colta da malore nella sala d’attesa.

Gli operatori, formati per l’esecuzione delle manovre di rianimazione, si sono immediatamente attivati e, arrivati nel luogo indicato, si sono trovati davanti un signore sulla sessantina sdraiato a terra, apparentemente senza vita e con del sangue che gli usciva dalla bocca. Constatata la mancanza di funzioni vitali, gli agenti hanno immediatamente allertato il 118 e, seguendo passo passo le indicazioni dell’operatore per rianimare l’uomo, hanno prestato i primi soccorsi fino all’arrivo del l’ambulanza.

Il medico appena arrivato ha rilevato la necessità di trasportare il paziente all’ospedale con l’elisoccorso; i poliziotti si sono allora coordinati con il Comando di Polizia Municipale per assicurare l’accessibilità all’impianto sportivo comunale ove è individuata l’area di atterraggio,  scortando l’ambulanza fino all’elicottero.

L’uomo, un cittadino italiano di 63 anni residente a Pontassieve, è stato  ricoverato in terapia intensiva presso un ospedale del capoluogo.

L’immediato è qualificato intervento dei tre operatori Polfer è stato essenziale per la riattivazione delle funzioni vitali dell’uomo e per mantenerlo in vita fino all’arrivo del personale sanitario, facilitando tutte le operazioni di soccorso e trasporto necessarie al lieto fine di questa storia.

No comments

*