Manneschi (TCR): “Necessario affrontare il dramma della disoccupazione degli over 50″

0

FIRENZE – “Il dramma della disoccupazione non riguarda solo i nostri giovani, le donne ed i soggetti piu fragili dal punto di vista sociale. I dati Censis parlano chiaro: il fenomeno della disoccupazione dei cosiddetti over 50 è di proporzioni notevoli.  In Italia, 438 mila  sono in cerca di lavoro e per i cinquantenni occupati si tratta spesso di lavoratori part-time a cui il tempo pieno è stato negato. In Toscana il tasso di disoccupazione degli over 55, nell’arco di soli 5 anni, è salito dal 2,3% al 4%: un livello non ancora elevatissimo ma che deve far riflettere”. Questo il commento di Marco Manneschi, Consigliere regionale di Toscana Civica Riformista, sulle nuove frontiere di una crisi che lede l’intero tessuto sociale, colpendo anche una fascia d’età particolarmente problematica. Il Consigliere è infatti primo firmatario della mozione che chiede alla Giunta di intervenire per arginare la disoccupazione in età matura. “ Dobbiamo intervenire tempestivamente – ha spiegato Manneschi- perchè si tratta di lavoratori con una buona qualificazione professionale la cui competenza rischia di essere persa in un mercato del lavoro incapace di sfruttare questa potenzialità. Si tratta anche di persone con una famiglia da mantenere i cui requisiti pensionistici non sono ancora maturi e che vivono il dramma di trovarsi in un terreno scoperto senza sussidi e agevolazioni”. “ La Regione- ha continuato il Consigliere- si è sempre impegnata per contrastare la disoccupazione ottenendo importanti risultati e, anche per il 2014 ha riconfermato il suo impegno stanziando per le aziende 6 milioni per assunzioni a tempo determinato o indeterminato, full time o part time. Ora chiediamo alla Giunta di farsi portavoce di un nuovo problema per cercare strumenti utili in grado di ricollocare i disoccupati over 50. Pensiamo a campagne di sensibilizzazione rivolte ai datori di lavoro incentivando l’assunzione dei lavoratori cosiddetti maturi; a meccanismi capaci di sostenere la maturazione dei diritti pensionistici”. “ Servono risposte adeguate per una nuova frontiera della crisi diventata ormai una vera e propria emergenza sociale ”

No comments

*