Marina di Massa celebra la cultura

0

MASSA – ( di Daniela Marzano ) – E’ iniziata con un minuto di silenzio per commemorare le vittime del recente terremoto, la 57esima edizione del Premio Letterario Città di Massa “San Domenichino”, che si è svolta nella accogliente cornice della omonima chiesa francescana in località Poveromo a Marina di Massa.

Si contano in più di 500 gli scrittori e i poeti che hanno partecipato al concorso, suddivisi nelle varie sezioni di poesia edita o inedita a tema libero, silloge inedita, poesia edita, racconto breve edito e inedito, narrativa inedita e narrativa edita. Più di una cinquantina sono stati i premiati da una giuria di undici membri presieduta da Alessandro Quasimodo, attore e poeta figlio d’arte.

Premio speciale alla cultura, che ha visto negli anni premiati personaggi illustri come il poeta Mario Luzi, gli scrittori Sergio Zavoli e Arrigo Petacco, la scienziata Rita Levi Montalcini, l’attore Giorgio Albertazzi e il tenore Andrea Bocelli, quest’anno è stato assegnato a Margherita Dogliani, imprenditrice locale, che nella cornice dello storico biscottificio di sua proprietà a Carrara ha realizzato il progetto “Donna Anima e Corpo”, un seguitissimo appuntamento estivo con cultura che vanta ogni anno tematiche interessanti e ospiti illustri.

La motivazione del premio consegnatole è proprio la capacità di aver coniugato cultura e mondo dell’impresa, portando la passione per il pensiero sul luogo di lavoro.

Diverse presenze istituzionali hanno affiancato il presidente dell’Associazione San Domenichino Giacomo Bugliani, come l’onorevole Martina Nardi, l’Assessore del Comune di Massa Elena Mosti, la vicesindaco Fiorella Fambrini, i consiglieri di Massa Simone Ortori, Dina Dell’Ertole, Luca Anghelé e Giovanna Santi e di Carrara Giuseppe Bergitto, Simonetta Corsi e Claudia Bienaimé.

No comments