Massa e la costa passate al setaccio

0

Tra la sera di venerdì e la notte di sabato, la Questura e le altre forze di polizia hanno organizzato un servizio straordinario di controllo del territorio in tutto il comprensorio di Massa e Marina di Massa.

L’operazione che ha visto lo spiegamento di un ingente quantitativo di uomini e mezzi, della Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza: oltre alle pattuglie, sono stati impiegati anche unità cinofile giunte appositamente da Firenze ( cani “Mezzanotte” della GdF e “Pando” e “Ampere” della Polizia)

Ad ogni forza di polizia è stata assegnata, sulla base di un apposito piano, una parte del centro storico ove sono stati svolti mirati controlli alle persone e agli esercizi aperti al pubblico, al fine di assicurarsi del rispetto delle leggi e delle ordinanze comunali in vigore, oltre che assicurarsi che la vita notturna della città non rechi disturbo ai residenti.

Nella centralissima piazza Mercurio, ai piedi della statua della divinità, grazie all’ausilio dei cani poliziotto è stata rinvenuta sostanza stupefacente debitamente sottoposta a sequestro per le analisi successive. Molto probabilmente si tratta di hashish, gettata sul posto da qualcuno che si è accorto dell’arrivo della polizia.

Inoltre, in tutto l’anello delle arterie che circonda il centro storico, sono stati organizzati posti di controllo ad autovetture e motoveicoli: sono stati elevati numerosi verbali per infrazioni al codice della strada, soprattutto per il mancato uso delle cinture di sicurezza o dei caschi.

Successivamente, il dispositivo straordinario dei controlli si è spostato in zona Marina di Massa, Ronchi, Poveromo, e Cinquale.

Lungo la fascia costiera sono stati svolti accertamenti a persone e veicoli nei pressi dei locali maggiormente frequentati, assicurandosi in particolare che i giovani non si rimettessero alla guida in stato d’ebbrezza alcolica.

Su tutto il lungomare, inoltre, è stato effettuato un apposito controllo volto a combattere il fenomeno della prostituzione su strada: dalle identificazioni effettuate è emerso un sensibile calo della prostituzione rispetto agli anni precedenti.

La Questura continuerà a svolgere questo tipo di servizi interforze durante tutti i mesi estivi.

No comments

*