“Massa no Gaia”, tutti in piazza per protesta

0
MASSA – “Dopo aver ricevuto una miriade di solleciti e proteste, informiamo la popolazione che l’ Associazione ” MASSA – NO  GAIA“, organizza una manifestazione lunedì 13 ottobre alle ore 10.30 davanti all’ingresso di Gaia in viale Stazione a Massa, per protestare contro il comportamento illegittimo della società che sta vampirizzando i soldi delle famiglie massesi con richieste di pagamento che vanno oltre ogni logica”. A renderlo noto è Stefano Benedetti, politico dell’opposizione a Massa: ” In questi giorni Gaia ha recapitato alla cittadinanza le superbollette che comprendono l’ incasso di partite pregresse relative agli anni 2006-2011, nonostante sia subentrata a Enel Gas solo nell’ anno 2012.  L’importo totale da incassare è pari ad euro 42.012.390,00 e sarà diluito negli anni 2014-2018, quindi, con una previsione di aumenti di bollette molto lunga nel tempo e ciò sarà indubbiamente penalizzante per  tutti gli ignari utenti. L’ aumento delle bollette è stato di 30 centesimi per m3 ( 10 Acquedotto-10Depurazione e 10 Fognature) ed è stato applicato solo agli utenti registrati fino al 2013. Troviamo, inoltre, in bolletta anche gli oneri di perequazione che corrispondono ai fondi per i terremotati dell’ Emilia Romagna pari a 0,0004 millesimi per metro cubo. Ci troviamo, quindi, di fronte ad un vero e proprio abuso nei confronti dei cittadini messo in atto dalla società e avallato dall’ Autorità Idrica Toscana,  al solo scopo di raggiungere il pareggio di bilancio, mettendo, però, in grosse difficoltà la maggior parte delle famiglie che non riescono a saldare quanto gli viene richiesto, pena la sospensione dell’ erogazione dell’acqua, poichè Gaia opera in regime di monopolio.  Diverse famiglie hanno poi ricevuto i conguagli relativi alle avvenute letture delle bollette, ma queste risultano essere una minima parte rispetto al totale degli utenti, perchè? Perchè  le letture non vengono effettuate  in tutte le case, considerando che Gaia paga una società esterna per svolgere solo questa attività ? Per quanto sopra,  Lunedì mattina alle ore 9.00 una delegazione del Comitato incontrerà il Sindaco di Massa Prof. Alessandro Volpi per informarlo sulla gravità della situazione e per presentare le seguenti  proposte con il fermo  convincimento che oggi l’unica soluzione possibile sia quella di   uscire dalla società per quanto riguarda l’acquedotto, tornando ad una  gestione diretta comunale :
1)QUOTA GRATUITA DI ACQUA GIORNALIERA
2)RATEIZZAZIONI A PARTIRE DA 3 MESI FINO A 12 MESI SENZA INTERESSI E COSTI AGGIUNTIVI
3)ELIMINAZIONE DELLE SPESE ACCESSORIE COME I 25,00 EURO AADDEBITATI NELLE BOLLETTE AI MOROSI
4)NO AL DISTACCO DELL’ EROGAZIONE DELL’ ACQUA IN CASO DI MOROSITA'”

L’invito a partecipare alla manifestazion è rivolto a tutti i cittadini interessati a paresuperare le problematiche di G.A.I.A.

No comments

*