Migrante accoltella autista di bus, i Carabinieri gli sparano: era in attesa di espulsione

0

SIENA -Era alla guida di un pullman di linea, quando è stato aggredito da un ivoriano 19enne a bordo del mezzo pubblico a Monteriggioni, in provincia di Siena. L’autista, un 50enne, che è stato ferito da tre colpi di arma da taglio al torace dopo una lite a bordo è stato ricoverato in prognosi riservata, ma per fortuna non è in pericolo di vita.  Sul posto sono subito intervenuti i Carabinieri, chiamati da alcuni passanti a loro volta aggediti con la lama e con una damigiana, che per bloccare il giovane immigrato, che sceso dal bus ha tentato la fuga in un bosco, gli hanno sparato un colpo di pistola a una gamba. L’africano, arrestato, è finito anche lui in ospedale ed è piantonato in reparto. Da quanto ricostruito il giovane ivoriano, che era ubriaco, era in attesa di espulsione: non islamico radicalizzato ma con problemi legati all’alcol, noto ai gestori del centro di accoglienza e alle forze dell’ordine per alcune sue intemperanze che avevano portato alla revolca dello status di richiedente asilo. Lo scorso 18 luglio, alla stazione di Poggibonsi, il 19enne era stato arrestato dalla Polfer per aver tirato un pugno a un controllore che gli chiedeva il biglietto causandogli un trauma commotivo. Oggi, dopo averlo fermato, durante la perquisizione, i Carabinieri gli hanno trovato in tasca un’altra multa, fatta ieri, per non aver pagato il biglietto dell’autobus

No comments

*