Migranti, la Prefetto illustra il piano di riparto tra i Comuni: presente anche Del Dotto

1

LUCCA – Questa mattina il Sindaco Alessandro Del Dotto e l’Assessore al Sociale e Polizia Municipale Andrea Carrara hanno incontrato il nuovo Prefetto Sua Eccellenza Dottoressa Maria Laura Simonetti nell’ambito del calendario degli appuntamenti di presentazione con le autorità locali. Il Prefetto ha illustrato il nuovo piano di riparto ANCI per la redistribuzione del numero dei migranti nei Comuni.

Il Sindaco ha sottolineato come l’obiettivo dell’Amministrazione Comunale di Camaiore sia di garantire un sistema di qualità che rimanga nel solco del progetto della micro-accoglienza. Del Dotto, trattando dell’episodio occorso ieri alla Misericordia di Lido di Camaiore, ha inoltre chiesto sostegno da parte della Prefettura per promuovere l’ossequio delle regole tra gli ospiti con procedure penalizzanti per chi non ne abbia rispetto, proponendo l’inclusione dell’obbligo di impiego nei lavori socialmente utili per quanti ne siano in grado, all’interno dei patti sottoscritti all’atto dell’accoglienza.

La Prefettura ha assicurato che verranno adottati gli opportuni provvedimenti nei confronti di chi si è reso responsabile di comportamenti inappropriati secondo le consuete modalità che vengono adottate ogni qualvolta emergano responsabilità individuali.

Il Sindaco ha infine chiesto al Prefetto di riunire il Tavolo per l’ordine pubblico e la sicurezza e una riunione tecnica per organizzare i servizi in vista della stagione estiva che vedrà un incremento sostanziale della popolazione nei comuni a vocazione turistica.

1 comment

  1. Burla 14 marzo, 2017 at 16:25 Rispondi

    Disoccupazione a livelli altissimi, giovani laureati e “non” che fuggono in altri paesi perché qui non c’è futuro, italiani poveri che aumentano e che avrebbero bisogno di aiuto, ed invece si pensa sempre e solo prima ai clandestini (perché di veri rifugiati se ne contano sulle dita di una mano). E la colpa a chi la danno ?? A Salvini. Il paese “dell’incontrario”. Benvenuti.

Post a new comment

*