Minaccia di morte i familiari, si barrica in camera e spara con la carabina: denunciato

0

MONTECATINI  TERME –  I Carabinieri della Stazione di Montecatini Terme, unitamente ai militari del NORM, al termine degli accertamenti, hanno denunciato per minaccia grave, un giovane italiano, 21enne, del luogo, in quanto ieri pomeriggio presso la propria abitazione, senza alcun giustificato motivo, dopo aver distrutto alcune suppellettili e minacciato di morte quattro familiari conviventi, i quali riuscivano ad allontanarsi, si barricava in casa, esplodendo dalla finestra della propria camera da letto alcuni colpi con carabina ad aria compressa di libera vendita, danneggiando la porta d’ingresso della medesima abitazione. L’immediato intervento dei militari operanti consentiva di farlo desistere da ulteriori propositi criminosi o autolesionistici ed accettava spontaneamente il ricovero presso il reparto di psichiatria dell’Ospedale di Pescia, ove tuttora è trattenuto in osservazione. Gli stessi militari sequestravano la citata carabina e due maceti rinvenuti nella disponibilità dell’indagato.

Nella mattinata odierna, sempre i Carabinieri della locale Stazione in collaborazione con i militari del NORM hanno arrestato per concorso in furto aggravato e tentato furto aggravato continuato, un cittadino rumeno di 19 anni, domiciliato a Ponte Buggianese, nonché hanno deferito in stato di irreperibilità per concorso nel medesimo reato un connazionale 18enne, senza fissa dimora. Il personale operante, alle 4.30 odierne, prontamente intervenuto su segnalazione di un cittadino del luogo, rintracciava il predetto in quel centro, poco dopo aver infranto la vetrata di un bar, utilizzando un tombino in ghisa ed aver asportato varie confezioni di cioccolatini, in parte recuperate e restituite all’avente diritto, nonché danneggiato una macchina per il caffè ed il registratore di cassa, privo di incasso. Successivi accertamenti consentivano di identificare il correo che tuttora è ricercato. I predetti nella medesima nottata con analogo modus operandi, avevano tentato di sfondare le vetrine, danneggiandole, di un negozio di abbigliamento sito a Pieve a Nievole , un autolavaggio e un altro bar siti in Montecatini. L’arrestato al termine delle formalità di rito è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione di residenza in attesa del rito direttissimo

No comments

*