Misure antiterrorismo in provincia di Lucca, rimodulati i servizi: non solo obiettivi sensibili

0

LUCCA – Continua ad essere elevata l’attenzione delle Forze di Polizia, coordinate dal Prefetto Giovanna Cagliostro, nei confronti di siti ed obiettivi ritenuti a rischio in relazione ai recenti eventi terroristici. Le relative misure sono state esaminate oggi in una riunione di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, alla presenza del Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Lucca, del Sindaco di Lucca, del Presidente della Provincia, dei vertici delle Forze dell’Ordine, della Capitaneria di Porto, dei Vigili del Fuoco, dei Vice Commissari delle Aziende sanitarie locali di Lucca e Viareggio e del Direttore della Casa Circondariale di Lucca. All’esito dell’incontro è stata disposta una rimodulazione dei servizi in atto, non solo a tutela degli obiettivi sensibili, già oggetto di attenzione, come deciso nella riunione convocata lo scorso 14 novembre, nell’immediatezza degli eventi, ma anche su ulteriori zone ed aree ritenute delicate, a seguito di attento monitoraggio al Tavolo del Prefetto. Tutto questo in un’ottica di prevenzione generale, anche alla luce delle direttive ministeriali, a tutela dell’intero territorio provinciale.

No comments

*