Morto in casa col cranio fracassato: malore e caduta, o omicidio?

0

GROSSETO – Morto in casa con ferite alla testa. E’ stata la compagna a trovarlo, e a dare l’allarme. L’uomo, Bruno Bellucci, 57 anni , giaceva senza vita nella camaera da letto della sua di Grosseto col cranio fracassato. Immediato l’intervento sul posto della Squadra Mobile insieme alla Polizia Scientifica ed il pm di turno. Un malore e una caduta?  O un’aggressione omicida? Il procuratore Raffaella Capasso spiega che “potrebbe trattarsi sia di fatto accidentale (la ferita al cranio potrebbe essere conseguenza della caduta), sia di morte naturale (la caduta potrebbe essere stata, a sua volta, conseguenza di un malore, ipotesi allo stato più accreditabile), sia di omicidio”. Gli investigatori stanno ascoltando i parenti più vicini e conoscenti.

No comments