Movida e droga, i controlli dei Carabinieri

0

FIRENZE – I militari della Compagnia Carabinieri di Firenze Oltrarno, quotidianamente impegnati nel controllo delle zone della movida cittadina, ieri sono stati impegnati in un servizio coordinato il cui obiettivo principale era quello di reprimere reati in materia di stupefacenti.

Tre le zone della città interessate dai mirati controlli effettuati: zona San Frediano, la centrale piazza di Santo Spirito, fulcro della movida fiorentina, e Piazzale di Porta Romana.

Un arresto operato proprio in Piazza Santo Spirito, oltre a tre contestazioni amministrative elevate a carico di assuntori di sostanze stupefacenti. Ad eseguirlo materialmente sono stati i Carabinieri della Stazione di Palazzo Pitti che hanno sorpreso in flagranza di reato un tunisino 24enne, noto alle forze di polizia per le sue molteplici attività di spaccio al dettaglio di ogni tipo di stupefacente. Il giovane, infatti, è stato pizzicato proprio mentre vendeva della cocaina e della marijuana a tre giovani acquirenti italiani, tra i quali uno minorenne, circostanza che ha permesso di contestargli anche un aggravante del reato. Il tunisino, nel corso del prolungato servizio di osservazione, veniva notato più volte dai carabinieri, opportunamente appostati in posizioni defilate della piazza, estrarre dosi (cocaina) dalla bocca ed hashish e marijuana dagli slip e cederlo a diversi avventori, senza troppe precauzioni. I militari, quindi, suddivisi in squadre, provvedevano a fermare gli acquirenti una volta allontanatisi dal luogo di spaccio, recuperando la droga appena acquistata e raccogliendo le loro testimonianze. All’ennesimo episodio di spaccio sono intervenuti rinvenendo nei confronti del tunisino circa 5 gr. di marijuana (suddivisi in tre dosi), una dose di hashish e una di cocaina, oltre al denaro, 70 euro, guadagnato sino a quel momento dallo spacciatore.

 

 

No comments

*