Movida e caos in centro a Massa, Benedetti: “Mi rivolgerò alla Magistratura”

0

MASSA – “Dopo gli ultimi eventi che si sono consumati nel centro di Massa e la legittima preoccupazione dei residenti violentati dai comportamenti incivili di molti frequentatori delle movide, ma anche di alcuni commercianti che imperterriti continuano a schiamazzare con musica ed altro, credo, che, come ho già fatto per il Baraonda e il Circolo Flush, presenterò una denuncia circostanziata  alla Procura della Repubblica”. Stefano Benedetti, consigliere dell’opposizione sempre “all’assalto” se la prende con la Movida, tra l’altro finita sotto la lente di ingrandimento della polizia ( leggi anche: La Movida sotto la lente di ingrandime) durante il mese di agosto scorso : “Nel frattempo, inoltro la richiesta formale di un intervento da parte degli uffici comunali competenti,  con  emissione di ordinanza di chiusura per quei locali che sono già stati sanzionati per aver diffuso musica dopo l’orario stabilito. Per quanto riguarda i residenti, esistono delle leggi specifiche in merito, che “dovrebbero” salvaguardare la quiete pubblica, prevedendo delle pene per coloro che non le rispettano,  applicate dai Tribunali, in presenza, ovviamente, di esposto o denuncia . La novità rispetto al passato ce l’ha fornita direttamente il Giudice Dottor Garofalo  durante il processo intentato al titolare del Circolo Flush  per schiamazzi notturni ( Peraltro condannato)  : IL COMUNE HA LE SUE GRAVI RESPONSABILITA’ CIRCA L’ OMISSIONE DEI CONTROLLI E RELATIVE INIZIATIVE TESE  A FAR RISPETTARE LA LEGGE E A SALVAGUARDARE E GARANTIRE I  DIRITTI DEI CITTADINI, pena una possibile denuncia per omissione e abuso d’atti d’ufficio.  Nel merito, mi chiedo perchè il Comune di Massa non sia ancora intervenuto con l’assunzione di provvedimenti drastici come l’ ordinanza di chiusura dei locali che schiamazzano e relativa denuncia o segnalazione  alla Procura della Repubblica. Non voglio fare di un’erba un fascio e per ciò preciso che la zona maggiormente interessata dagli schiamazzi, ma anche dai gesti incivili di quei frequentatori che durante la notte orinano per le strade, è quella di Piazza Mercurio e a mio avviso è li che dobbiamo intervenire, creando un precedente, anche in considerazione del fatto che il Patto per la Notte è totalmente fallito, proprio per responsabilità diretta di molti commercianti che l’hanno firmato, senza dare seguito agli impegni assunti, infatti, mi chiedo dove siano i vigilantes o perchè molti commercianti non provvedono ad effettuare le pulizie e perchè oltre alla musica ad alto volume ora si è arrivati a fare anche i fuochi artificiali.  Per quanto sopra, mi auguro che l’ amministrazione comunale, oltre ad assumere tutti i provvedimenti previsti dalla normativa in tema di schiamazzi e comportamenti illegali, sappia individuare tutte le soluzioni necessarie per porre definitivamente fine ai disagi della popolazione residente, perchè in caso contrario mi rivolgerò alla Magistratura”.

No comments