Neve d’estate, secondo round: la Squadra Mobile chiude il cerchio

0

MASSA – Si è conclusa l’altra sera la seconda parte della operazione ‘Neve d’Estate’ condotta dalla Polizia di Stato. La Squadra Mobile ha ‘chiuso dunque il cerchio’, dopo ulteriori attività d’indagine, sul vorticoso giro di narcotraffico iniziato qualche mese fa e che, questa volta, ha portato all’arresto  di due soggetti, uno straniero ed un italiano, molto attivi nello spaccio di sostanze stupefacenti nella zona di piazza Betti e dintorni. La complessa attività d’indagine della Squadra Mobile era iniziata diverso tempo fa e come si ricorderà aveva già portato all’arresto di un cittadino nordafricano ritenuto essere il Responsabile di un fiorente commercio di droga sul litorale versiliese e quello apuano.
Il lavoro  della polizia giudiziaria ha permesso di recuperare prove concrete con riferimento all’ ‘ attività criminale dei due soggetti: lo scenario delineato dagli investigatori della Squadra Mobile ha evidenziato il quadro di contatti mantenuti dai due uomini attraverso i quali si dispiegava l’attività dello spaccio. Telefonate tra spacciatori e clienti, richieste per ‘ rifornimento’ in vista di qualche serata da fare particolarmente ‘su di giri’ non solo, ma anche semplici richieste fatte da persone assolutamente insospettabili, erano ascoltate dai poliziotti, che ormai avevano ben chiara tutta l’organizzazione. Il lavoro di ‘collage’ investigativo, supportato da idonei riscontri, è stato l’elemento portante che ha indotto gli investigatori della Mobile diretta da Antonio Corcione, con il titolare del procedimento pm Dello Iacono a richiedere provvedimenti di custodia cautelare in carcere a carico del soggetto extracomunitario e dell’italiano,  con il quale divideva la sorte criminale. Blitz scattato l’altro giorno, con l’esecuzione delle custodie cautelari in carcere ed i due erano già ammanettati per essere trasferiti presso la casa di reclusione di massa, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

No comments

*