“Non mi hanno fatto entrare, controllate chi frequenta la Moschea”

0

MASSA CARRARA – “Questa mattina insieme ad altri Cristiani mi sono recato presso la Moschea di via del Bargello a Massa per portare il messaggio di nostro Signore Gesù Cristo, ma purtroppo non ho trovato molta ospitalità e alcuni musulmani che si trovavano sul posto non mi hanno permesso di accedervi”.

unnamedLo scrive, in una nota inviata alla stampa, il consigliere di Forza Italia Stefano Benedetti: “Solo allora ho deciso di manifestare in nome e in ricordo  di tutte le vittime del terrorismo islamico con una foto simbolica che dimostra la trasparenza e la buona fede dei Cristiani, liberi  di muoversi ed agire senza doversi nascondere o dover nascondere i propri riti agli occhi degli ” infedeli”, come nel caso di questa Moschea, dove non si riesce ad entrare. Credevo che l’apertura pubblica  espressa tempo fa dagli Imam di via del Bargello,  potesse concretizzarsi con un gemellaggio delle due religioni, cosa che intendevo fare questa mattina, ma mi sono reso conto che ciò non é possibile proprio a causa di una diversa cultura e di una fede che alla base denota chiusura e poca trasparenza, ma soprattutto nessuna volontà di di dialogo tra fedeli di religioni diverse. La negazione di questa mattina e il mio mancato ingresso nella Moschea, confermano tutti i miei sospetti sulle frequentazioni e ciò mi spinge a chiedere nuovamente controlli per accertare chi sono i religiosi che arrivano da tante zone limitrofe della nostra città. Gli stessi Iman hanno dichiarato di non conoscere tutti i frequentatori e di non averli mai schedati e ciò, a mio avviso, é assurdo e inaccettabile, poiché gli “arruolatori” di terroristi circolano liberamente in tutta Europa ed é necessario controllare i movimenti di tutti i musulmani per poter intercettare i terroristi e fiancheggiatori. Non mi risulta che fino ad oggi, nonostante le numerose richieste, le istituzioni locali abbiano eseguito degli accertamenti presso questa Moschea, per cui rinnovo la richiesta di effettuare dei controlli costanti e periodici per identificare coloro che vengono a pregare allo scopo di poter identificare terroristi, persone che hanno precedenti penali e irregolari in genere”.

No comments