Nuovi guai per 34enne che fingendo un malore aveva aggredito un passante

0

LUCCA -Nuovi guai giudiziari per V.A., la 34enne di San Vito che la sera del 2 ottobre era stata arrestata dalla Polizia dopo aver rapinato un podista di ritorno dal classico giro di mura, simulando di sentirsi male ed aggredendolo con una bottigliata in testa ( leggi anche: Presta soccorso a una donna, ferito e rapinato: arrestata). La donna, che attualmente è in carcere a Pisa a seguito di questo efferato episodio, è stata denunciata dalla Squadra Mobile per altri due episodi: nel pomeriggio del 1 ottobre in via Carlo Petri, sempre a San Vito aveva schiaffeggiato senza apparente motivo due adolescenti fermi a chiacchierare in strada. In base alla descrizione fornita dai due bimbi  gli investigatori hanno loro mostrato un album fotografico contenente alcune foto di donne dalle fattezze simili; l’ autrice è stata riconosciuta e denunciata per percosse. L’ altro episodio è avvenuto in successione, la notte tra il 1 ed il 2 ottobre: alle 3.50 la donna chiama il 113 e sostiene che hanno appena ammazzato un uomo davanti casa sua. Poi chiama il 112 sostenendo che questo fantomatico uomo si è impiccato e penzola dal ramo di una pianta davanti alla sua abitazione. Sul posto accorrono una pattuglia della Polizia ed un’ ambulanza, per tentare di soccorrere il malcapitato, del quale però non trovano alcuna traccia. Dopo aver cercato per tutto l’ isolato suonano alla porta della richiedente, che risponde di non voler aprire ai poliziotti ed ai sanitari. Verificato che si era trattato di una simulazione, la donna è stata denunciata dalla Squadra Mobile per procurato allarme.

No comments