OKkio alla salute dei nostri bambini: l’iniziativa dell’Azienda sanitaria nelle scuole

0

LUCCA – L’Azienda USL Toscana nord ovest – ambito territoriale di Lucca partecipa da alcuni anni ad un’importante iniziativa chiamata OKkio alla salute, promossa dal Ministero della Salute e dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Si tratta di un sistema di sorveglianza sullo stato nutrizionale e sulle abitudini alimentari e sull’attività fisica dei bambini delle scuole primarie finalizzato a realizzare interventi utili ed efficaci per il miglioramento delle condizioni di vita e della salute dei bambini.
Per favorire in particolare l’attività fisica e una sana alimentazione, è infatti necessario conoscere cosa mangiano e quanto si muovono i nostri ragazzi.
Per questo l’Azienda sanitaria, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Provinciale e con i Dirigenti scolastici delle Scuole interessate, è impegnata a raccogliere informazioni in forma anonima sul peso, sull’alimentazione e sul movimento degli alunni di un campione di classi terze di alcune scuole primarie ubicate nel nostro territorio e selezionate dall’Istituto Superiore di Sanità.
In totale le classi individuate sono 5 per un numero previsto di circa 100 bambini.
Nel corso di questo mese di maggio, operatori dell’unità funzionale Igiene Pubblica e Nutrizione del Dipartimento di Prevenzione, si recheranno quindi nelle classi individuate per misurare il peso e l’altezza degli alunni.
I bambini verranno invitati a compilare dei semplici questionari, con domande sui cibi che mangiano abitualmente e sulla loro attività fisica quotidiana. Anche i genitori saranno chiamati a compilare un breve questionario per la raccolta di informazioni sulle abitudini alimentari, sull’attività fisica e la sedentarietà dei loro figli.
L’iniziativa verrà attuata nel pieno rispetto delle esigenze dei bambini, in tranquillità e totale sicurezza. Tutti i dati saranno raccolti mantenendo la riservatezza e l’anonimato.
Agli istituti scolastici verranno consegnati appositi strumenti di comunicazione, per la classe e per la scuola, che potranno essere utilizzati con gli alunni per approfondire le tematiche della corretta alimentazione e di un sano stile di vita, al fine di  promuovere un maggior benessere dei bambini, sia nel contesto scolastico che familiare.
Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) i bambini in eccesso ponderale nel mondo sono 44 milioni. L’impatto dell’obesità e le conseguenti ripercussioni dirette sulla salute dimostrano come sia prioritario e necessario contrastare tempestivamente tale fenomeno.
Anche nel nostro Paese la tendenza preoccupante  all’eccesso ponderale, facilitato da comportamenti quali la sedentarietà e le abitudini alimentari scorrette, riguarda un numero sempre crescente di bambini.
Secondo i dati disponibili, infatti, in Italia più di un bambino su tre, tra i 6 e gli 11 anni, presenta un eccesso di peso: il  9,8% risulta obeso, il 20,9% è in  soprappeso.
Sul territorio della Piana di Lucca e della Valle del Serchio, secondo l’ultima rilevazione effettuata – quella del 2014 – il 7,1% dei bambini risultava obeso (quindi una percentuale più bassa della media nazionale), il 21,3% sovrappeso, il 70,1% normopeso e l’1,5% sottopeso. Nel complesso, quindi, una situazione migliore rispetto alla media italiana, ma comunque piuttosto preoccupante.
I risultati dell’indagine, che viene ripetuta ogni due anni in tutte le regioni italiane, saranno poi discussi con il personale scolastico e sanitario, comunicati alle famiglie ed utilizzati per la programmazione di iniziative di promozione della salute dei ragazzi.
Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito internet dell’Istituto Superiore di Sanità (http://www.epicentro.iss.it/okkioallasalute/ ) oppure il sito del Dipartimento di Prevenzione di Lucca (http://www.usl2.toscana.it/sup)

No comments

*